fbpx

Mostra “Canova Gloria Trevigiana” a Treviso: le aperture straordinarie

Condividi

Vista la crescente richiesta di visite all’esposizione “Canova Gloria Trevigiana”, l’Amministrazione comunale di Treviso ha deciso di allungare l’orario di apertura nel fine settimana allo scopo di permetterne la massima fruibilità: dal venerdì alla domenica il polo museale Luigi Bailo resterà aperto dalle ore 10.00 alle 20.00.

MOSTRA “CANOVA GLORIA TREVIGIANA”: 14 MAGGIO – 25 SETTEMBRE 2022

“Canova gloria trevigiana: dalla bellezza classica all’annuncio romantico”, a cura di Fabrizio Malachin, Giuseppe Pavanello e Nico Stringa, presenta Canova e la bellezza dell’antico, ma anche Canova come straordinario contemporaneo annunciatore romantico.

In mostra si è potuto eccezionalmente ricreare l’ambiente programmato da Canova in palazzo Papafava, dove il confronto Antico/Moderno è portato alla sua massima essenza: Apollo del Belvedere a confronto con il Perseo trionfante, e il Gladiatore Borghese, altra opera celeberrima, a confronto con il Creugante. È il ‘teorema perfetto’.

Per la prima volta le opere vengono inoltre esposte sui loro basamenti originali restaurati per l’occasione.


Diversi i temi canoviani in mostra: dalle sculture eroiche, con l’inedito gesso del Cavallo preparatorio del famoso gruppo Il Teseo in lotta con il centauro di Vienna, alla modernità romantica, con le meditazioni sulla figura femminile afflitta (siamo nel campo delle Maddalene) e i gruppi gentili e amorosi (Amore e Psiche). 

E ancora i ritratti, le incisioni, le celebrazioni canoviane, la fotografia: un percorso ricco di oltre 150 opere, sviluppato in 11 sezioni.

Nelle prime due settimane la Mostra ha ottenuto ottimi riscontri di pubblico, contando circa 18mila visitatori.

INFORMAZIONI

Musei Civici di Treviso

0422 658951

info@museicivicitreviso.it

Sofia Facchin

Freelance nell'ambito della comunicazione e content writer, con il pallino della promozione territoriale, collabora con diversi enti, fra cui l'Associazione Musicale "Toti dal Monte" e la formazione musicale "Piccola Orchestra Veneta", di Solighetto (Tv).  Attualmente è  impegnata nello sviluppo del progetto personale "Proprio Dietro Casa", finalizzato alla valorizzazione del Veneto, non solo come meta turistica, ma anche come "luogo dell'anima". Sofia coltiva la passione per i Paleoveneti, dalla cui sapienza antica trae spunti per itinerari e riflessioni sul mondo che la circonda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »