fbpx

Nuovo concerto “Incontro di Solisti” per i 50 anni dell’Associazione Musicale “Toti Dal Monte” – Solighetto

Condividi

Domenica 1 maggio, ore 17.30, Villa Brandolini, a Solighetto (Tv), ospiterà un nuovo appuntamento della rassegna concertistica “Incontro di Solisti”, per festeggiare i 50 anni di storia dell’Associazione Musicale “Toti Dal Monte”.

Risale al 1972 l’idea di fondare un’associazione con l’intento di promuovere la cultura musicale e di ricordare il soprano, cittadina onoraria di Pieve di Soligo, Antonietta Meneghel, in arte Toti Dal Monte (Mogliano Veneto 1893 – Pieve di Soligo 1975).

Co-fondatori furono l’Ex Sindaco di Pieve di Soligo, Pietro Furlan, con il Dott. Antonio Tomasi.

Insieme acquistarono anche Villa Brandolini, per farne la sede della scuola.

Nel 2017, dopo la Presidenza del Cav. Di Gran Croce Ezio Spina e del Comm. Pietro Furlan, il testimone è passato al Maestro Giancarlo Nadai, attuale Presidente.

PROGRAMMA CONCERTO “INCONTRO DI SOLISTI”

Per onorare l’intensa attività didattica lunga 50 anni, e che non si è fermata nemmeno durante la pandemia, domenica 1 maggio, ore 17.30, a Villa Brandolini è in programma un concerto della Piccola Orchestra Veneta, diretta dal Maestro Giancarlo Nadai con i solisti Loredana Zanchetta soprano, Alessandra Trentin all’arpa, Mattia Tonon al violino e Sabrina Comin al pianoforte.

“Incontro di Solisti” sarà presentato da Elisa Nadai.

In 50 anni la scuola ha formato più di 5.000 allievi, alcuni dei quali hanno intrapreso la carriera del professionismo musicale con straordinario successo.

Una eredità spirituale che viene dalla stessa Toti: ella, nonostante il successo degno di essere accostato a quello della grande Maria Callas, a metà del ‘900 decise di lasciare la carriera di soprano per dedicarsi all’alto compito didattico.

PRESENTAZIONE DIPINTO: “TOTI DAL MONTE, L’USIGNUOLO D’ITALIA”

Per onorare la Toti durante l’evento sarà presentato un quadro del Maestro Albert Edwin Flury avente il titolo “TOTI DAL MONTE, L’USIGNUOLO D’ITALIA”.

Il Maestro Albert Edwin Flury sin dalla più tenera età ha dimostrato spiccate doti artistiche, che lo hanno portano negli anni ad incontrare il favore di critica e pubblico, ritraendo figure di alto spicco fra cui il Principe William, Franco Zeffirelli, l’Arcivescovo di Milano Angelo Scola e il S.S. Benedetto XVI. Ha firmato anche i ritratti ufficiali del Procuratore Generale della Repubblica Gianfranco Ciani e del Primo Presidente della Cassazione Ernesto Lupo.

È inoltre autore di dipinti religiosi, come la Crocefissione per la Chiesa del SS. Redentore a Legnano (MI), il San Sebastiano per la Chiesa di San Sebastiano (TO) e la Madonna della Divina Provvidenza consegnata al Patriarca ortodosso di Siria con la benedizione dell’Arcivescovo Delpini.

Un dipinto del Maestro, dal titolo “Pio XII, Pastor Angelicus”, è stato selezionato per essere esposto al Palazzo della Cancelleria in Vaticano, all’interno della mostra “Art for peace”, in programma dal 4 al 7 maggio 2022.

Nell’impossibilità di svelare in anteprima il dipinto, lasciamo che sia la nota critica della Prof.ssa Paola Fabietti Dragone ad ispirare l’immaginazione dei lettori:

La rievocazione del personaggio […] secondo un gusto per il dettaglio di matrice espressamente fiamminga […] caratterizza la cifra stilistica di Albert Edwin Flury, la cui eccellenza formale e tecnica è affidata tanto al sapiente equilibrio compositivo della scena quanto a quello psicologico tra esteriorità ed interiorità del personaggio, che anima tutta la rappresentazione. L’aristocratica dimora della cantante sullo sfondo, l’usignolo posato sul particolare architettonico alla destra del personaggio e gli spartiti musicali in evidente risalto configurano il ritratto come un suggestivo dato biografico […] che l’artista esprime con il tratto disteso del suo pennello, lasciando che diventi racconto, storia, narrazione emozionante. È questa sostanzialmente la magia dei ritratti, che, nel tempo, hanno dato vita ad un’illustra tradizione, resa vitale dagli originali approdi espressivi di ogni singolo artista, ma sempre ben radicati sugli esempi dei grandi pittori della Storia di tutti i tempi.

L’ingresso a “Incontro di Solisti” è libero, ma è gradita la prenotazione al numero 3472732239.

L’appuntamento è organizzato con il contributo della Città di Pieve di Soligo, l’Università degli Adulti di Pieve di Soligo, Soligo Musica, Vite Illustri Pieve di Soligo – VIPe l’Azienda Home Cucine di Cison di Valmarino.

®Riproduzione riservata



Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Contributi – https://buy.stripe.com/aEUeWm0kx4vBcyk144

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv

Sofia Facchin

Freelance nell'ambito della comunicazione e content writer, con il pallino della promozione territoriale, collabora con diversi enti, fra cui l'Associazione Musicale "Toti dal Monte" e la formazione musicale "Piccola Orchestra Veneta", di Solighetto (Tv).  Attualmente è  impegnata nello sviluppo del progetto personale "Proprio Dietro Casa", finalizzato alla valorizzazione del Veneto, non solo come meta turistica, ma anche come "luogo dell'anima". Sofia coltiva la passione per i Paleoveneti, dalla cui sapienza antica trae spunti per itinerari e riflessioni sul mondo che la circonda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »