fbpx

Tradotta in Rosa: quando la storia diventa un evento benefico

Condividi

Tradotta in Rosa, organizzata per domenica 27 giugno 2021, è una camminata di circa 12 km, da Volpago del Montello a Giavera del Montello, riservata alle donne per raccogliere fondi a favore di LILT Treviso ODV per la ricerca sul cancro.

Il Comune di Volpago, in collaborazione con il Consorzio del Bosco Montello, organizza la prima edizione della Tradotta in Rosa. Sostengono l’iniziativa il Gruppo Alpini di Volpago del Montello, Tavolo Rosa – Coordinamento per le Pari Opportunità, Una Vita di Carta – Grafica e Stampa, e Protezione Civile – Volpago del Montello.

LA TRADOTTA: “LUOGO DELLA MEMORIA”

La Tradotta è il percorso ciclopedonale di 18,5 km che unisce Montebelluna a Nervesa della Battaglia, passando per i comuni di Montebelluna, Volpago del Montello, Giavera del Montello e Nervesa della Battaglia.

Il percorso segue la vecchia via ferroviaria, tra Montebelluna e Susegana, che, durante la Prima Guerra Mondiale, dal 15 maggio 1916, portava e riforniva le truppe italiane al Fronte e intente a resistere all’assalto austro-ungarico nella “Battaglia del solstizio”. Successivamente, la ferrovia è stata ufficialmente soppressa il 18 aprile 1984. Per chi volesse saperne di più, “Montebelluna – Susegana – 20 kilometri di ferro e fuoco” è il titolo della pubblicazione degli autori Andrea Baldanello, Andrea Mozzoni e Luigi Voltan, che ne ripercorre, attraverso documenti, fonti e planimetrie originali, la storia.

Lungo la Tradotta è possibile trovare alcuni riferimenti, fra oggetti e scritti, in ricordo di “quelle tristi follie di guerra“.

TRADOTTA IN ROSA, IL PERCORSO

Tradotta in Rosa si svolgerà il 27 giugno, dalle 8.00 e alle 9.00, su una parte di questo percorso storico, e avrà partenza dalla Piazza del Municipio di Volpago del Montello fino a Giavera del Montello, piazzale azienda Nonno Nanni, per una lunghezza di 12 km e ritorno.

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

Al sito Una vita di Carta è possibile scaricare il pdf contenente il modulo d’iscrizione, la piantina dei parcheggi, il regolamento. Il modulo va compilato e inviato a tradottainrosa@unavitadicarta.it insieme alla ricevuta di pagamento di 10 euro, quota d’iscrizione.

Non sarà consentito iscriversi sul posto il giorno della gara.

Le iscrizioni verranno chiuse al raggiungimento delle 1000 partecipanti e non ci sono limiti d’età per partecipare.

CONTATTI

Telefono del Comune di Volpago del Montello: 0423.873420 e Consorzio del Montello: 0423.873477
E-mail: tradottainrosa@unavitadicarta.it

Pagina Facebook: Una vita di Carta e Tradotta in Rosa

®Riproduzione riservata


Vuoi essere un membro attivo di ValdoTv? Visita la nostra pagina per abbonati:

Become a Patron!

Agli abbonati riserviamo contenuti esclusivi e servizi personalizzati a seconda del tipo di abbonamento


Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Paypal – http://paypal.me/ValdoTv

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv
Pinterest – https://www.pinterest.it/Valdo_Tv
Twitch – https://www.twitch.tv/valdo_tv

Sofia Facchin

Freelance nell'ambito della comunicazione e content writer, con il pallino della promozione territoriale, collabora con diversi enti, fra cui l'Associazione Musicale "Toti dal Monte" e la formazione musicale "Piccola Orchestra Veneta", di Solighetto (Tv).  Attualmente è  impegnata nello sviluppo del progetto personale "Proprio Dietro Casa", finalizzato alla valorizzazione del Veneto, non solo come meta turistica, ma anche come "luogo dell'anima". Sofia coltiva la passione per i Paleoveneti, dalla cui sapienza antica trae spunti per itinerari e riflessioni sul mondo che la circonda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »