fbpx

Il 40° Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” va a Daniele Scaglione autore di “Più idioti dei dinosauri”

Condividi
Premio Gambrinus

Anche la 40° edizione del 40° Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” si è conclusa, decretando il proprio vincitore. Con 21 voti su 40, espressi in diretta nel corso della cerimonia conclusiva svoltasi oggi sabato 12 novembre nella Sala Borsa della Camera di Commercio di Treviso e Belluno | Dolomiti, la Consulta dei Lettori ha assegnato il Premio “La Voce dei Lettori”, scegliendo l’opera preferita tra le vincitrici delle tre sezioni di gara: si tratta di “Più idioti dei dinosauri” (Edizioni E/O), del divulgatore torinese Daniele Scaglione, già selezionato dalla Giuria per la Sezione “Ecologia e Paesaggio”.

Daniele Scaglione, torinese, è formatore e consulente aziendale e collabora con Radio 3. È stato presidente della sezione italiana di Amnesty International dal 1997 al 2001 e tra i suoi libri si ricordano Rwanda. Istruzioni per un genocidio, cronache di un massacro evitabile e Le storie che costellano il cielo. Miti e magie guardando in su, entrambi pubblicati per le edizioni Infinito. Per le Edizioni E/O ha pubblicato anche Centro permanenza temporanea vista stadio.

Consegna Premio Honoris Causa a Roberto Vittori

Attraverso gli autori e i loro libri – è intervenuto Mario Pozza, presidente della Camera di Commercio di Treviso e Belluno | Dolomiti il Premio Gambrinus Mazzotti intercetta nuovi sguardi, coglie le colte interpretazioni del cambiamento in atto, individua nicchie d’interesse che possono diventare nuovi modi di pensiero diffusi. La cultura, la consapevolezza di chi siamo, favorisce anche l’attrattività che il nostro Paese deve recuperare verso i mercati internazionali. Nel mio ruolo di Presidente delle 84 Camere di Commercio italiane all’estero, mi farò promotore di questa best practice tutta trevigiana, per farla conoscere e apprezzare nei 61 paesi del mondo. Con il nuovo investimento camerale nel premio “Mazzotti Giovani” sul tema della montagna, tracceremo nuovi sentieri di ispirazione per una buona economia, aspettando Milano – Cortina 2026”.

Se quello della proclamazione del Super vincitore è sempre uno dei momenti più attesi dal pubblico ed emozionanti, non meno intenso è stato l’intervento dell’astronauta Roberto Vettori, al quale è stato assegnato il Premio Honoris Causa.

Roberto Vittoriè un astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) che ha all’attivo oltre 35 giorni nello spazio e che quest’anno festeggia i suoi 20 anni di missioni spaziali. Nato a Viterbo nel 1964, ha frequentato l’Accademia Aeronautica italiana (1985-89) e ha conseguito il brevetto di pilota militare negli Stati Uniti nel 1986. È stato selezionato nel 1998 come astronauta dall’Agenzia Spaziale Italiana in collaborazione con la European space agency e nel 2002 ha partecipato alla missione Marco Polo, pilotando nel 2005 la navicella Soyuz TMA-6 nell’ambito della missione Eneide. Tra le sue missioni successive vi è quella, realizzata nel 2011 sullo shuttle Endeavour (STS-134), in cui ha ricoperto il ruolo di mission specialist. Vittori ha all’attivo circa 2000 ore di volo a bordo di oltre 40 diversi aeromobili.

®Riproduzione riservata


Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Contributi – https://buy.stripe.com/aEUeWm0kx4vBcyk144

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv

Sergio Capretta

Presidente e direttore responsabile di Valdo Tv, Organizzazione Giornalistica Europea Giornalista indipendente. European Journalist GNS Association - International News Agency Esperto nel settore dei media online e videomaking. Esperto in editing non lineare, social media, video, Web e programmazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »