fbpx

La Piave, racconto di un fiume

Condividi
La locandina della proiezione

Un viaggio dalle sorgenti alla foce del fiume Piave, luoghi, storie e personaggi che si incontrano su questa travagliate via d’acqua. Lo si può definire il racconto di un fiume.

Ed è proprio questo il titolo scelto per il film realizzato nel 2013 dalla giornalista e scrittrice Elisa Cozzarini, che restituisce la situazione del(la) Piave a qualche anno fa. Un documentario che funge da partenza per la conoscenza di un fiume nella sua interezza e costituisce una base di confronto con la situazione attuale e di come si sta evolvendo nel periodo di grandi cambiamenti climatici.

Venerdì 16 settembre il film verrà proiettato alla sede SOMS di Crocetta del Montello alle 20.30, nell’ambito della rassegna Zibaldone d’Autunno.

Il trailer del documentario realizzato da Elisa Cozzarini

Questa la descrizione scelta per presentare il documentario:

La Piave era l’autostrada di un tempo, la grande via d’acqua che nei secoli ha collegato le Dolomiti con Venezia. Fino alla Grande Guerra, il “fiume sacro alla Patria” era femminile, una madre feconda e generosa, poi è diventato maschile. Oggi, a prima vista, la Piave rappresenta l’emblema di come l’uomo si è allontanato dall’acqua, fonte di vita, sottoponendola a una logica di mero sfruttamento. Lungo tutto il suo corso, infatti, il fiume è stato intubato, canalizzato, cementificato. Il 90% delle acque non scorre piů liberamente e sono rari gli scorci ancora naturali. La ferita piů profonda, incisa sul Monte Toc, è la tragedia del Vajont, tra le province di Pordenone e Belluno.
Resta viva, però, una cultura legata alla tutela delle acque e dell’ambiente: la Piave ancora oggi è un fluire di storie, racconti, memorie. Le persone che abitano lungo il suo corso, dalle sorgenti sul monte Peralba fino all’Adriatico, attraverso le province di Belluno, Treviso e Venezia, parlano di un legame ancora forte, viscerale, con il fiume e l’acqua. Sono loro ad accompagnare lo spettatore in un viaggio emozionale alla scoperta della Piave oggi, delle radici culturali che porta con sé.

®Riproduzione riservata


Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Contributi – https://buy.stripe.com/aEUeWm0kx4vBcyk144

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »