fbpx

Gattina scuoiata viva a Treviso, veterinaria sporge denuncia.

Condividi

È accaduto alla dr.ssa Donatella Cancelli della clinica Veterinaria Strada Ovest a Treviso che di fronte all’atroce accaduto ha deciso di non restare indifferente, segnalando la vicenda alle autorità competenti.

Lo stato in cui versava l’animale era gravissimo – denuncia la dr.ssa Cancelli – non restava che praticare l’eutanasia. L’ipotesi più attendibile, secondo la dr.ssa, è che queste lesioni siano state provocate volontariamente e non siano frutto di un incidente.

Considerata la gravità dell’accaduto, il medico veterinario, ha provveduto ad inviare una segnalazione al Sindaco, all’ASL e alle forze dell’ordine perché venga avviata un’indagine.

Facciamo appello al Comando dei Carabinieri affinché conducano, come nella loro grande tradizione, indagini tempestive ed accurate che permettano di processare gli autori di tanta efferata brutalità – dichiara Michela Ziero, responsabile maltrattamenti di LAV Treviso e continuaquesto episodio di crudeltà ci lascia sgomenti ed è l’ennesima dimostrazione della necessità di agire sulla prevenzione dei reati in danno agli animali, nonché dell’urgenza di rendere più efficaci le pene per coloro che li maltrattano e uccidono, richiesta quest’ultima che LAV sta portando avanti attraverso la campagna #CHIMALTRATTAPAGA cui si può aderire firmando la petizione: www.lav.it/petizioni/chimaltrattapaga

Ringraziamo di cuore la veterinaria che ha denunciato questo grave episodio, fornendo un esempio di come di fronte a un maltrattamento non si possa e non si debba voltare lo sguardo dall’altra partedichiara Ilaria Innocenti, responsabile nazionale Area Animali Familiari LAVAver segnalato l’accaduto le fa molto onore, sia come professionista che come persona, e denota rispetto per gli animali, per la deontologia professionale e per la legalità. “

LAV Treviso invita tutti coloro che possano avere informazioni sul terribile accaduto, a comunicarle tempestivamente al Comando dei Carabinieri di Casale sul Sile che sta svolgendo le indagini, affinché il responsabile di questa crudeltà non rimanga impunito.



Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Paypal – http://paypal.me/ValdoTv

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *