fbpx

Mercoledì 25 gennaio al “V” conversazione con Loris Giuriatti

Condividi

Loris Giuriatti torna a raccontare la montagna e la Grande Guerra attraverso un’eccezionale storia di coraggio, tenacia, amicizia e passione.

Il suo ultimo libro Lo chiamavano Alpe Madre, edito da Rizzoli, mette in luce la meraviglia del paesaggio e dai molti segreti custoditi tra le cime.

La cena d’autore di mercoledì 25 gennaio (con inizio alle ore 20:00) si preannuncia ricca di aneddoti e di racconti che, partendo dallo scoppio della Prima guerra mondiale, ripercorrerà le storie di soldati, più e meno arditi, che sul Grappa hanno combattuto e sono morti. Sarà pure l’occasione per parlare di osti e malgari leggendari, figure reali, portatori di sani principi, legati alla salvaguardia del territorio, ed emblema di una montagna unica e sacra.

Una storia che racconta di un amore e di un mistero, su cui Loris Giuriatti si soffermerà raccontando episodi divertenti e inediti, intrattenendo i commensali che ceneranno con lui e per i quali lo chef del “V” ha pensato un menù speciale. Del resto, ingredienti indispensabili della rassegna “Con la cultura non si mangia” organizzata dall’Hotel Diana di Valdobbiadene sono i libri, una buona storia e ottimi piatti della tradizione locale rivisti in chiave gourmet. L’incontro sarà condotto dalla giornalista Adriana Rasera. L’ingresso è libero. Si consiglia la prenotazione. Info: 349 0079322

Loris Giuriatti, scrittore padovano, bassanese d’adozione, è uno dei massimi esperti italiani di storia contemporanea. Autore di libri di successo come “L’angelo del grappa”, “L’urlo del male”, “La perla del Brenta” e “Lassù è casa mia”, ha uno stile letterario molto particolare in cui i grandi eventi della storia abbandonano il ruolo centrale di protagonisti, divenendo solo la cornice di tante piccole storie vissute dalla gente comune. Racconti autentici, recuperati dalle memorie dei parenti, narrate spigolando tra rigore storiografico e fantasie romanzate. Nei suoi libri tornano a vivere curiosità e aneddoti di un mondo lontano che ha il suo epicentro nel leggendario Monte Grappa, l’ultimo baluardo della Grande Guerra, scenario emblematico di tanti piccoli grandi eventi epocali.

®Riproduzione riservata


Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Contributi – https://buy.stripe.com/aEUeWm0kx4vBcyk144

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv

Sergio Capretta

Presidente e direttore responsabile di Valdo Tv, Organizzazione Giornalistica Europea Giornalista indipendente. European Journalist GNS Association - International News Agency Esperto nel settore dei media online e videomaking. Esperto in editing non lineare, social media, video, Web e programmazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »