fbpx

“L’Occhio in Gioco”: in mostra a Padova le illusioni nell’arte

Condividi

Fondazione Cariparo e Università di Padova presentano la mostra “L’occhio in Gioco” che, grazie al suo innovativo modello espositivo, riesce a unire due dimensioni: l’arte e la psicologia della percezione dal Medioevo alla Contemporaneità.

L’occhio può essere ingannato e questa mostra, camminando sul confine tra arte e scienza, tra colore e movimento, racconta nei secoli la sottile differenza tra ciò che è vero e ciò che potrebbe esserlo ma non lo è.

L’OCCHIO IN GIOCO

L’esposizione, iniziata il 24 settembre 2022, fino al 26 febbraio 2023, al Palazzo del Monte di Pietà di Padova, raccoglie 420 opere provenienti da 125 diversi artisti, da Balla a Boccioni, da Klee a Severini, da Duchamp a Calder, dal Gruppo N a Vasarely.

Fra pittura, scultura, fotografia, scienza e tecnologia, il visitatore è accompagnato alla scoperta dei molteplici e affascinanti espedienti, artifici, stratagemmi e giochi di prestigio con cui l’uomo è riuscito a trarre in inganno gli occhi.

Ph. Foto Gallery “L’Occhio in Gioco

LA PSICOLOGIA DELLA PERCEZIONE

Anteprima in una nuova scheda

Originale il taglio curatoriale, affidato a Luca Massimo Barbero per la parte storica e a Guido Bartorelli, Giovanni Galfano, Andrea Bobbio e Massimo Grassi dell’Università di Padova per la parte dedicata al Gruppo N e alla psicologia della percezione.

Nella città di Galileo, non poteva infatti non trovare spazio la tradizione di studi e sperimentazioni condotte, fin dal 1919, dalla scuola della psicologia della percezione dell’Università di Padova.

Ricerche nel campo della visione che hanno avuto uno straordinario impatto innovativo e che, travalicando l’ambito accademico e disciplinare, hanno contribuito a stimolare, a partire dagli anni Sessanta, un ambiente artistico-culturale d’avanguardia proiettando la città di Padova e i suoi artisti sulla scena internazionale.

DOMENICA AL MUSEO

Fondazione Cariparo, per la mostra “L’occhio in Gioco”, sceglie di offrire l’apertura gratuita nelle prime domeniche del mese proposta dal Ministero della Cultura per i Musei statali.

Per pianificare la visita all’esposizione, è possibile partire da qui.

®Riproduzione riservata



Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Contributi – https://buy.stripe.com/aEUeWm0kx4vBcyk144

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv

Sofia Facchin

Freelance nell'ambito della comunicazione e content writer, con il pallino della promozione territoriale, collabora con diversi enti, fra cui l'Associazione Musicale "Toti dal Monte" e la formazione musicale "Piccola Orchestra Veneta", di Solighetto (Tv).  Attualmente è  impegnata nello sviluppo del progetto personale "Proprio Dietro Casa", finalizzato alla valorizzazione del Veneto, non solo come meta turistica, ma anche come "luogo dell'anima". Sofia coltiva la passione per i Paleoveneti, dalla cui sapienza antica trae spunti per itinerari e riflessioni sul mondo che la circonda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »