fbpx

Le telecamere di Linea Verde Start visitano il Parco del Sile

Condividi
Parco del Sile
Federico Quaranta sul Sile a Casier

Le telecamere Rai di Linea Verde Start, il programma che va alla scoperta degli angoli più belli d’Italia raccontandone bellezze ed eccellenze, sono arrivate nel Parco Naturale Regionale del fiume Sile.

Le immagini erano state registrate nella prima settimana di novembre e andranno in onda su Rai Uno alle ore 12.00 nella puntata di sabato 26 novembre.

A raccontare alcuni dei luoghi più significativi del Veneto, sarà Federico Quaranta che, partendo da Casier, andrà alla scoperta degli scorci più affascinanti del Parco naturalistico del Sile, come il suggestivo Cimitero dei Burci, luogo dove vennero abbandonate le tradizionali imbarcazioni da trasporto che utilizzavano il fiume come via d’acqua.

Un viaggio che, dopo aver percorso il Parco del Sile, proseguirà anche in altri luoghi della regione, tra natura, città murate e botteghe artigiane, raccontando cosa rende il Veneto una delle regioni più visitate dai turisti di tutto il mondo.

®Riproduzione riservata


Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Contributi – https://buy.stripe.com/aEUeWm0kx4vBcyk144

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv

Sergio Capretta

Presidente e direttore responsabile di Valdo Tv, Organizzazione Giornalistica Europea Giornalista indipendente. European Journalist GNS Association - International News Agency Esperto nel settore dei media online e videomaking. Esperto in editing non lineare, social media, video, Web e programmazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »