fbpx

200 anni di Antonio Canova: 13 ottobre bicentenario della sua morte

Condividi

Il 2022 è l’anno dedicato ad Antonio Canova, in particolare il 13 ottobre cadono i 200 anni dalla sua morte.

canova

Da giovedì 13 a domenica 16 ottobre, a Possagno, città natale dell’artista, si svolgeranno alcune manifestazioni tra le più notevoli del programma del Comitato Nazionale.

Attraverso incontri, concerti, lectio magistralis e molto altro, verrà ricordato l’incredibile lascito di Canova che, partito dal suo piccolo paese, conquistò la scena artistica internazionale, misurandosi con i grandi del suo tempo e contribuendo al recupero di capolavori attraverso fondamentali ed efficaci missioni diplomatiche.

Il programma completo delle celebrazioni, qui.

MUSEO GYPSOTHECA ANTONIO CANOVA DI POSSAGNO: 13 OTTOBRE

Il Museo Gypsotheca Antonio Canova di Possagno è il luogo che custodisce l’eredità storica e artistica del più grande scultore del periodo neoclassico. Il “complesso canoviano” è uno spazio destinato agli studiosi ed al pubblico. Qui vengono realizzate molte iniziative per renderlo un luogo innovativo, vivo e in grado di educare e di trasmettere la cultura canoviana.

Ospita la casa natale di Antonio Canova e all’interno della Gypsotheca, per volere del fratello Giovanni Battista Sartori, sono conservati tutti i modelli originali delle opere dell’artista.

Per questo il Museo Gypsotheca Antonio Canova, in ricordo dell’artista, giovedì 13 ottobre aprirà straordinariamente le sue porte al pubblico, dalle ore 08.30 – 10.30 e dalle 15.00 alle 19.00.

Sempre nella giornata, alle ore 18:00, verrà presentato il francobollo che omaggia l’artista, raffigurante il capolavoro La Pace,  scelta non solo per il valore artistico e la qualità compositiva, ma anche per il forte significato simbolico che assunse all’epoca e che ancora oggi mantiene.

Alle ore 20.45 è in programma il concerto al Tempio Canoviano, “Antonio Canova dicatum” con la Venice Monteverdi Academy e l’Orchestra Lorenzo da Ponte. Direttore, Roberto Zerpellon. Ingresso libero.

Il programma completo degli eventi per l’Anniversario Canoviano, qui.

A Canova e ad alcune sue opere abbiamo dedicato due puntate della nostra rubrica “Incontri in Pedemontana“, intervistando il Prof. Giancarlo Cunial:

®Riproduzione riservata



Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Contributi – https://buy.stripe.com/aEUeWm0kx4vBcyk144

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv

Sofia Facchin

Freelance nell'ambito della comunicazione e content writer, con il pallino della promozione territoriale, collabora con diversi enti, fra cui l'Associazione Musicale "Toti dal Monte" e la formazione musicale "Piccola Orchestra Veneta", di Solighetto (Tv).  Attualmente è  impegnata nello sviluppo del progetto personale "Proprio Dietro Casa", finalizzato alla valorizzazione del Veneto, non solo come meta turistica, ma anche come "luogo dell'anima". Sofia coltiva la passione per i Paleoveneti, dalla cui sapienza antica trae spunti per itinerari e riflessioni sul mondo che la circonda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »