fbpx

A Vittorio Veneto relitti navali dal risorgimento alle guerre mondiali

Condividi

Il Museo della Battaglia ospita una giornata dedicata all’archeologia subacquea
Sabato 20 novembre – ore 09-30 – Aula Civica

Clicca sull’immagine per ingrandire

L’individuazione e l’esplorazione dei grandi relitti navali delle ultime due guerre mondiali e del periodo risorgimentale è un tema di grande fascino e un’attività che, come spiega l’assessore alla cultura della città di Vittorio Veneto, Antonella Uliana, “solleva importanti questioni relative alla conservazione e alla tutela di un patrimonio che, a tutti gli effetti, è ormai di natura archeologica e riveste quindi una grande importanza sia dal punto di vista storico che culturale.

I problemi sono tanti e diversi – prosegue l’assessore – si pensi, ad esempio, al fatto che i vascelli colati picco durante i conflitti conservano ancora al proprio interno le spoglie dei caduti che affondarono con loro ma anche materiali esplosivi di grande potenza che nulla hanno perduto della loro pericolosità.

È nata così l’idea di organizzare la giornata di studi che si svolgerà sabato 20 novembre al Museo della Battaglia a completamento del ciclo di eventi legati al Centenario del Milite Ignoto”.

Alla giornata interverranno Barbara Davidde, soprintendente Nazionale per il patrimonio culturale subacqueo, Marco D’Agostino che diresse il famoso scavo della galea veneziana di San Marco in Boccalana, un’isola della laguna scomparsa sott’acqua nel corso del XVI secolo a causa subsidenza, il comandante Maurizio Loi, direttore del Museo Navale di Venezia con il ricercatore Alessandro Menegazzo, Alessandro Asta, responsabile della Soprintendenza per l’Archeologia Subacquea di Venezia e Laguna e i fratelli Andrea e Nicola Falconi della «Sitmar Sub», azienda specializzata in interventi di esplorazione e ricerca a profondità elevata che racconteranno la storia del «Marianna», la prima unità mista a vela e vapore della Marina Austroungarica, affondata nel 1852 tra Punta Maistra e Chioggia.

I lavori inizieranno alle 09.30 con il saluto delle autorità. Gli interventi degli esperti prenderanno il via alle 10.00. Alle 14.30, dopo la pausa pranzo si terrà una tavola rotonda con dibattito aperti agli interventi del pubblico. Moderatore è il contrammiraglio Roberto Domini. L’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti.

È necessario il possesso del green pass e l’utilizzo della mascherina.

®Riproduzione riservata


Vuoi essere un membro attivo di ValdoTv? Visita la nostra pagina per abbonati:

Become a Patron!

Agli abbonati riserviamo contenuti esclusivi e servizi personalizzati a seconda del tipo di abbonamento


Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Paypal – http://paypal.me/ValdoTv

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv
Pinterest – https://www.pinterest.it/Valdo_Tv
Twitch – https://www.twitch.tv/valdo_tv

Sergio Capretta

Presidente e direttore responsabile di Valdo Tv, Organizzazione Giornalistica Europea Giornalista indipendente. European Journalist GNS Association - International News Agency Esperto nel settore dei media online e videomaking. Esperto in editing non lineare, social media, video, Web e programmazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »