fbpx

Cambio al vertice di ANFFAS Belluno

Condividi

Il neo presidente Carlo Bottega: «Progetti in essere e innovazione per l’autonomia delle persone con disabilità intellettiva/relazionale»

Cambio al vertice dell’Associazione Anffas di Belluno. Dopo quasi vent’anni Salvatore Bavasso lascia il timone della presidenza a Carlo Bottega.

Bottega, limanese, 49 anni, è assistente sociale e conosce l’associazione, che si occupa di supporto alle persone con disabilità intellettiva e/o relazionale, da un ventennio circa, avendo sempre partecipato come socio alle molte attività del gruppo. Negli ultimi anni ha fatto parte del direttivo prima come consigliere e poi come vicepresidente.

«La fiducia accordatami mi onora e mi incoraggia ad assumere il peso delle responsabilità che l’incarico richiede – dichiara Carlo BottegaRingrazio in primo luogo il presidente uscente per la competenza e la dedizione messe a disposizione dell’associazione. Il mio impegno sarà mantenere la già avviata rete di relazioni sul territorio e cercare di far proliferare ciò che efficacemente si è seminato in questi anni, pur nella consapevolezza di tante difficoltà».

Intento del neo presidente è «proseguire con la linea svolta finora attraverso le finalità di solidarietà e di aiuto sociale, sensibilizzando maggiormente gli organi politici, gli amministratori e gli operatori sanitari al fine di migliorare l’assistenza e le condizioni di vita delle persone con disagio psichico e dei loro famigliari, specialmente nell’attuale contesto di crisi economica».

Molte le idee concrete da portare avanti: «Mi impegno sinceramente per continuare a realizzare i progetti in corso e per portare avanti percorsi innovativi dichiara Bottega – come nel caso del progetto “Matrici”, decollato a marzo, che, grazie a un percorso di formazione, punta a cambiare radicalmente il modo di approcciarsi alla vita indipendente e al “Dopo di noi” nell’ottica di una maggiore autonomia delle persone con disabilità coinvolte».

Il presidente uscente, Salvatore Bavasso, resta comunque a disposizione come socio e volontario. A lui si deve la costituzione, nel 2003, della sezione bellunese dell’associazione, con la ricerca di una sua autonomia, e il riconoscimento, nel 2014, della personalità giuridica della stessa.

Con la sua guida, nel 2008, nasce “Prove di Volo”, progetto che ha visto la nascita di un appartamento protetto a Cavarzano per utenti con disabilità intellettiva e relazionale, ottenendo dall’Ulss 1 e, in seguito da altri enti (tra cui l’allora Csv Belluno), i finanziamenti necessari per mantenere il servizio attivo nei fine settimana. Nel 2015, tra gli altri successi ottenuti, la riapertura dell’ambulatorio odontoiatrico all’ospedale di Belluno (avviato nel 1999 ma poi dismesso per inadeguatezza delle strutture mediche) grazie a nuovi finanziamenti.

®Riproduzione riservata


Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Contributi – https://buy.stripe.com/aEUeWm0kx4vBcyk144

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv

Sergio Capretta

Presidente e direttore responsabile di Valdo Tv, Organizzazione Giornalistica Europea Giornalista indipendente. European Journalist GNS Association - International News Agency Esperto nel settore dei media online e videomaking. Esperto in editing non lineare, social media, video, Web e programmazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »