fbpx

Il Fondo Cultura premia Possagno e il Museo Gypsoteca Antonio Canova

Condividi

Il Museo Gypsotheca Antonio Canova di Possagno è pronto a mettersi a nuovo grazie a 784.000€ provenienti dal bando promosso del Ministero della Cultura.

Si procederà presto con un restauro dell’Ala Ottocentesca, il miglioramento sismico e la valorizzazione del patrimonio architettonico anche tramite soluzioni digitali.

Alle soglie del duecentesimo anniversario della morte di Antonio Canova, il Comune di Possagno, in stretta collaborazione con il Museo Canova, si è aggiudicato le risorse per realizzare il progetto “Restauro e digitalizzazione del complesso architettonico canoviano” sull’Ala Ottocentesca, fatta edificare dal fratello dello Scultore, Giovanni Battista, per ospitare le opere canoviane appositamente trasportate da Roma, ultima sede di lavoro dell’Artista.

L’ambizioso progetto andrà ad arricchire il programma degli Anniversari Canoviani, che diventano occasione per portare una rinnovata attenzione ai luoghi natali, all’arte e alla figura di #AntonioCanova.

“L’impegno della fondazione Canova per le celebrazioni del secondo centenario della morte dell’artista ha determinato la piena collaborazione della Soprintendenza delle belle arti del Veneto, con la direzione di Fabrizio Magani, ottenendo l’attiva partecipazione e il contributo del Ministero dei beni e delle attività culturali, per restituire solidità e decoro al museo e alla casa di Canova – commenta Vittorio Sgarbi, presidente di Fondazione Canova – Si procederà al restauro degli ambienti restituendoli al tempo migliore degli allestimenti storici. 
Inizia anche la stagione delle riproduzioni digitali dei capolavori del Canova, il cui interesse nel mondo è la più alta dimostrazione del primato della civiltà artistica italiana, da Raffaello a Canova, in un solo pensiero.

Le linee guida che hanno ispirato la programmazione sono la tutela, la valorizzazione e la conservazione del patrimonio di cui il Museo è custode, creando le condizioni idonee perché venga trasmesso alle generazioni future nel miglior modo possibile, così come ereditato.

®Riproduzione riservata



Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Paypal – https://buy.stripe.com/9AQ16Yeekc4P0DefZ1

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv

Sergio Capretta

Presidente e direttore responsabile di Valdo Tv, Organizzazione Giornalistica Europea Giornalista indipendente. European Journalist GNS Association - International News Agency Esperto nel settore dei media online e videomaking. Esperto in editing non lineare, social media, video, Web e programmazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »