A TREVISO ARRIVA LA MEZZA MARATONA DEI RECORD

Presentato a Palazzo Rinaldi l’evento che domenica 13 ottobre abbinerà la gara sulla classica distanza dei 21 chilometri e la seconda edizione della 10K. Organizza l’ex maratoneta azzurro Salvatore Bettiol che ha annunciato la candidatura per i campionati italiani del 2020. Iscritti a quota 3.200, in rappresentanza di 18 nazioni. Iscrizioni aperte sino a giovedì. Al via anche il sindaco Mario Conte. Larga partecipazione femminile: un concorrente su tre appartiene al “gentil sesso”. Partenza e arrivo in viale Bartolomeo d’Alviano, percorso tra centro storico e Lungosile

Treviso, 7 ottobre 2019 – Treviso è pronta per la carica dei 3.200. La Mezza di Treviso – International Half Marathon lancia il conto alla rovescia in vista della sesta edizione, in programma domenica 13 ottobre, con partenza alle 9.30 da viale Bartolomeo d’Alviano, ai piedi delle mura, dove sarà collocato anche l’arrivo. Organizzata dall’ex maratoneta azzurro Salvatore Bettiol e da Bettiol Sport Events, con la partnership tecnica di Diadora, la mezza maratona della Marca si prepara per un appuntamento che promette spettacolo: sarà una gara colorata di rosa (un concorrente su tre è donna), con atleti che arriveranno da 73 province e 17 regioni d’Italia. Poco meno di mille i trevigiani al via. Un evento da record che coniuga sport e territorio, toccando anche i Comuni di Carbonera e Silea e valorizzando al massimo il fascino di Treviso “città d’acque”. Di contorno, conferma per la 10K, aperta a tutti, che ha debuttato con successo nel 2018. Percorso ugualmente spettacolare, tra centro storico e Lungosile, con partenza alle 9.10 e arrivo, anche in questo caso, in viale Bartolomeo d’Alviano. 

PRESENTAZIONE – La Mezza di Treviso è stata ufficialmente presentata oggi a Palazzo Rinaldi. Tra gli intervenuti, oltre a Salvatore Bettiol, il sindaco di Treviso Mario Conte, che ha portato un breve saluto, l’assessore allo Sport Silvia Nizzetto, il sindaco di Silea, Rossella Cendron, il referente allo sport per la Provincia di Treviso, Mauro Fael, il presidente del Comitato regionale della Fidal, Christian Zovico, e il presidente del Comitato provinciale della Fidal, Oddone Tubia. “La Mezza di Treviso è un evento che coniuga al meglio sport e turismo – ha commentato l’assessore Silvia Nizzetto -. La città è pronta ad accogliere un gran numero di appassionati che potranno godere di un percorso bellissimo, tra il centro storico e il lungo Sile. Sarà una grande domenica di sport, ma anche una bella occasione per visitare la città”. “L’anno scorso ero alla partenza e mi sono emozionata – ha aggiunto il sindaco di Silea, Rossella Cendron -. Ci sarò senz’altro anche domenica. L’alta percentuale di donne iscritte è una bellissima notizia, perché per noi non è sempre facile coniugare gli impegni di lavoro, la famiglia e la voglia di fare sport. Se non la mezza maratona, almeno i 10 km rappresentano un obiettivo possibile. E poi c’è da dire che l’evento rappresenta al meglio la sinergia tra istituzioni e comitato organizzatore: è difficile trovare organizzatori altrettanto bravi e puntuali come quelli della Mezza di Treviso”.  “Siamo in presenza di un grande evento, nel cuore di un territorio come il Veneto particolarmente vocato al podismo – ha commentato il presidente del Comitato regionale, Christian Zovico -. La Federazione ringrazia gli organizzatori della Mezza di Treviso per il loro impegno. Anche la scelta di inserire la prova sui 10 km va nella direzione di una pratica sportiva sempre più diffusa. E non dimentichiamo che l’impegno degli organizzatori delle corse su strada si tramuta poi in un contributo a vantaggio dell’attività giovanile, che proprio ieri ci ha regalato la grande soddisfazione del secondo posto del Veneto nel campionato italiano cadetti per regioni”.  “Cerchiamo di fare le cose al meglio e i numeri ci danno ragione – aggiunge Salvatore Bettiol -. Tremiladuecento iscritti sono tanti in un momento non facile per chi organizza e in un ambito come quello federale che fissa norme precise di partecipazione. Ringrazio i volontari, gli sponsor e le istituzioni che sono al nostro fianco. Abbiamo un sogno: organizzare i campionati italiani del 2020. Pensiamo di meritarlo per quanto abbiamo fatto in questi anni. Nelle prossime ore partirà la richiesta ufficiale in Federazione”.  Alla presentazione della Mezza di Treviso è intervenuta anche la dottoressa Micaela Romagnoli, primario dell’Unità Operativa di Pneumologia dell’ospedale Ca’ Foncello, che ha sottolineato l’importanza dello sport non soltanto nel campo della prevenzione, ma anche nella cura di patologie croniche dell’apparato respiratorio.         

NUMERI IN ROSA Sabato 5 ottobre, a cinque giorni dalla chiusura delle iscrizioni, prevista per le ore 24 di giovedì 10 ottobre, le adesioni alla mezza maratona hanno raggiunto quota 2.370. Il numero di riferimento sono i 2.272 classificati dell’edizione 2017, record della manifestazione per quanto riguarda gli atleti al traguardo. Le richieste di partecipazione per l’edizione 2019 riguardano esattamente 1.515 uomini e 855 donne. Molto elevata, come già in passato, la quota di iscritte del “gentil sesso”: il 36,1%. Gli atleti arriveranno da 17 regioni (mancano, per ora, la Valle d’Aosta, l’Umbria e il Molise). Ben 73 le province rappresentate al via. I trevigiani iscritti sono 914. Le altre province più rappresentate sono, nell’ordine, Venezia, con 477 iscritti, e Padova, con 280 adesioni. La Mezza di Treviso ha carattere internazionale: 18 le nazioni presenti al via, tre i continenti (Europa, America, Africa). Ai 2.370 iscritti alla mezza maratona – tra i quali figura anche il sindaco di Treviso, Mario Conte – vanno poi aggiunti gli 838 atleti (446 uomini e 372 donne) attualmente iscritti alla 10K. Il totale dei partecipanti sale così a quota 3.200. E, sino a giovedì, sarà ancora possibile aggiungersi.

IL RITORNO DEL KENYA – Nel 2018, sul traguardo di viale Bartolomeo D’Alviano, arrivarono per primi due italiani: Luca Solone (1h09’35”) e Beatrice Boccalini (1h15’39”). Quest’anno si attende la riscossa del Kenya. Due nomi su tutti: Joel Kipkenei Melly, accreditato di un record personale di 1h02’25”, stabilito alla Stramilano nel 2018, e Henry Kimani Mukuria, che nel 2017 corse in 1h02’39” a Piacenza. 

EXPO – La Mezza di Treviso, anche quest’anno, avrà un quartier generale d’eccezione: l’Hotel Maggior Consiglio, alle porte della città, sarà sede dell’Expo, che rimarrà aperta nelle giornate di venerdì 11 (dalle 14 alle 20) e sabato 12 ottobre (dalle 9 alle 19). All’Expo gli atleti verranno a ritirare il pettorale e il pacco gara. Il centro espositivo ospiterà inoltre gli stand di aziende ed eventi legati al mondo sportivo.

LA STORIA – Ideata dall’ex campione azzurro Salvatore Bettiol (due partecipazioni olimpiche, secondo alla maratona di New York nel 1988 e di Londra nel 1990), la Mezza di Treviso ha debuttato il 12 ottobre 2014 con il nome di Treviso Half Marathon. Dopo il successo delle prime quattro edizioni, anche nel 2018 la Mezza di Treviso si è confermata la gara Fidal più partecipata della Marca e una delle più popolari del Veneto, portando al traguardo 2.140 atleti in rappresentanza di 17 regioni e oltre 50 province. I record della Mezza di Treviso appartengono al keniano Paul Kariuki Mwangi che nel 2016 ha corso in 1h01’25”, migliorando il primato della gara stabilito l’anno precedente dal campione europeo di maratona Daniele Meucci, e alla keniana Hellen Jepkurgat, prima nel 2014 in 1h13’40”. La prossima edizione è la sesta. Appuntamento a domenica 13 ottobre. Emozioni assicurate.


Se ti piace ValdoTv puoi aiutarci con un contributo: 
Paypal – http://paypal.me/ValdoTv

Se vuoi navigare veloce e sicuro e allo stesso tempo sostenerci, puoi usare uno di questi link:
dal sito – https://brave.com/val568
da Youtube – https://brave.com/val958
da Twitter – https://brave.com/val417

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *