L’Istituto Beato Toniolo (Pieve di Soligo) “messaggero” di eccellenze venete a Matera

«Se dovessi parlare a un giovane, direi che Giuseppe Toniolo era un uomo di grande speranza, che sapeva leggere gli avvenimenti della storia, anche i più complessi …»  (Mons. Domenico Sorrentino).

Sotto il segno dell’illuminato economista Beato Giuseppe Toniolo, punto di riferimento dell’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi” di Pieve di Soligo (Tv), la nuova area Unesco delle colline Conegliano Valdobbiadene sta vivendo un momento d’oro. Tutto grazie al lavoro di sinergia fra alcune eccellenze del territorio. Un grande investimento a lungo termine, che ha permesso di creare una sola e grande esperienza condivisa, capace di esaltare la bellezza, la cultura e lo spirito d’imprenditorialità che caratterizzano il nostro amato veneto.

Partiamo da Matera, precisamente dal “Concerto per Matera”, svoltosi lunedì 5 agosto 2019, a Matera, capitale europea della cultura 2019. In questa occasione, si è esibito un giovane musicista, il violino solista vittoriese Emanuele Bastanzetti. La sua performance – piena, coinvolgente e affascinante – si è conclusa con una “standing ovation” di tutto il pubblico, che gremiva la baroccheggiante chiesa di San Francesco d’Assisi, edificata a Matera intorno al 1700.

Matera. Una vetrina internazionale non solo per questo talento musicale, ma anche per l’Abbazia di Follina, alto simbolo religioso, che ora ospita la Casa di accoglienza e spiritualità “Foresteria Santa Maria”, gestita dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”. La struttura dispone di nove stanze e venti posti letto per pellegrini e visitatori.

Negli Ipogei di piazza San Francesco a Matera, una serie pannelli fotografici raccontano la bellezza della basilica follinese, fondata dai benedettini nel XII sec.  L’esposizione è visitabile fino al 12 agosto 2019.

A contribuire concretamente alla realizzazione di questo progetto, l’azienda Home Cucine di Cison di Valmarino, con il titolare e amministratore unico Agostino Mirsayev, e la consorte Daniela Bortolini.

Ma è davvero possibile unire spiritualità, cultura e impresa? Certamente! Le stesse fiorenti comunità dei monaci benedettini possono essere considerate le prime forme d’impresa.

I responsabili del “Beato Toniolo”, il presidente Diego Grando e il direttore scientifico Marco Zabotti, sottolineano: “la visione ispirata e l’impegno culturale con Home Cucine, avviato lo scorso anno, in particolare con la presentazione del volume su Caporetto di suor Bassani a Lago e Vittorio Veneto, e proseguita sul piano musicale con la partecipazione molto apprezzata di Emanuele Bastanzetti agli eventi musicali in Abbazia di Follina lo scorso 9 giugno, nell’ambito della terza edizione de “Le vie del sacro in arte e musica”.

E continuano: “nella sua essenza, il progetto della La Foresteria Santa Maria di Follina è fedele all’opera del Beato Toniolo, maestro dell’etica e amico dell’impresa, a cui ci ispiriamo per affinità di pensiero”.           

Giuseppe Toniolo è stato economista cattolico, proclamato Beato dalla Chiesa nel 2012, attualmente sepolto nel Duomo di Pieve di Soligo, dove ha sede lo stesso istituto diocesano.

Per chi volesse accostarsi a questa figura, sabato 10 agosto 2019, ore 21:00, presso il cortile del centro parrocchiale di Dolo (Ve), in via Dauli 16, il Dott. Marco Zabotti presenterà il suo personale volume intitolato “Giuseppe Toniolo. Nella storia il futuro”. L’opera nasce dalla volontà di divulgare l’attualità del pensiero e dell’azione dell’insigne professore trevigiano, profondamente legato alle vicende ecclesiali e sociali dell’Alta Marca.     

Interverrà Don Francesco Mascotto, Arciprete di Dolo, Gianluigi Naletto, Vice Sindaco di Dolo e lo storico delle religioni Fabio Darici.

Se ti piace ValdoTv puoi aiutarci con un contributo: http://paypal.me/ValdoTv

Puoi seguirci anche su:

Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *