fbpx

Compleanno a due cifre: il coro Valdobbiadene domani al duomo con La Rupe di Quincinetto

Condividi
Il coro Valdobbiadene con il maestro Maria Dal Bianco – Foto a cura di Gisella Bortolin

Il coro Valdobbiadene si appresta a chiudere in maniera ufficiale i festeggiamenti del primo decennale di attività.

Il gruppo, diretto dal maestro Marco Dal Molin, in occasione di questa particolare ricorrenza, ha seguito lo scorso 30 ottobre, all’ex opificio di Valdobbiadene, una Masterclass con il maestro Maria Dal Bianco; quindi ha presentato una sua “opera prima”: un cd intitolato ‘Canto de le rive’ contentente 11 brani, che spaziano dalle canzoni d’autore di ispirazione popolare a brani della tradizione valdobbiadenese riscoperti dopo indagini antropologiche e storiche.

Maria Dal Bianco ha studiato con i maestri Renzo Buja e Antonio Zanon. È diplomata in Composizione, in Organo e composizione organistica, in Musica corale e direzione di coro, in Prepolifonia.

Il prossimo appuntamento per festeggiare il primo compleanno a due cifre del coro Valdobbiadene è previsto nel duomo di santa Maria assunta alle ore 21 di domani, sabato 5 novembre, con un concerto che prevederà anche un ospite d’eccezione, il coro La Rupe di Quincinetto (TO), diretto dal maestro Domenico Monetta.

Non resta che attendere l’arrivo di domani per assaporare una serata all’insegna della musica popolare.

Foto a cura di Gisella Bortolin

®Riproduzione riservata


Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Contributi – https://buy.stripe.com/aEUeWm0kx4vBcyk144

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »