fbpx

“A proposito del Teatro” Tre personalità illustri del settore in tre eventi online

Condividi

In attesa della futura riapertura dei teatri e della ripresa degli spettacoli dal vivo, l’Associazione Culturale Teatro del Cuore di Feltre e Belluno e Dolomiti Lab S.r.l. Impresa Sociale, ente del terzo settore che ha aperto lo spazio d’innovazione Dolomiti Hub a Fonzaso, organizzano insieme un’occasione di dialogo e di approfondimento sul mondo del teatro e dello spettacolo italiano attraverso alcune tra le sue personalità più rilevanti.

Teatro del Cuore promuove da oltre vent’anni la cultura teatrale nel territorio delle Dolomiti Bellunesi organizzando corsi di teatro, di lettura espressiva, dizione, danza e scrittura creativa per adulti e giovani. Dolomiti Hub invece, nonostante sia nato solo nel 2020, ha già al proprio attivo un notevole palinsesto di eventi culturali, sia in presenza sia online, e nei prossimi mesi nell’ex-opificio in via Monte Vallorca 9 a Fonzaso, dopo un percorso di rigenerazione in corso, aprirà anche una sala teatro e cinema.

Dalla sinergia tra queste due realtà culturali e dalla comune considerazione del teatro come “arte dell’incontro” ed elemento di socialità culturale, nasce così una rassegna monotematica di tre eventi online, dal titolo “A proposito del Teatro”, che in tre venerdì sera di questo mese (16, 23 e 30 aprile) alle ore 21.00 vedrà come protagonisti un attore pluripremiato (Tindaro Granata), un pluripremiato regista (Alessandro Serra) e un importante critico teatrale (Claudia Cannella), tutti intervistati dal poliedrico attore, drammaturgo, regista e formatore feltrino Roberto Faoro.

Le conversazioni online, a cui si potrà partecipare collegandosi alla pagina Facebook o al canale YouTube di Dolomiti Hub, consentiranno al pubblico appassionato di teatro di guardare questo linguaggio artistico da una prospettiva diversa, oltrepassando la linea che divide palco e platea e ascoltando la voce di chi gli dà forma come regista, attore o critico.

Il programma

16 APRILE 2021 – ORE 21.00 Intervista a Tindaro Granata
Nato a Tindari (ME) nella seconda metà del ‘900, si diploma all’Istituto per Geometri di Patti e, appena ventenne, si imbarca su Nave Spica in qualità di Meccanico Artigliere. Dopo aver trascorso un anno in mare, nel 1999 si trasferisce nella Capitale con il sogno di iniziare a fare teatro.

Pur non avendo alcuna formazione accademica, il suo percorso inizia nel 2002 con Massimo Ranieri, in occasione della messa in scena dello spettacolo “Pulcinella”. A seguito di un grave incidente ad un ginocchio, fu costretto a sospendere la sua attività per un periodo di tempo prolungato, ricominciando con fatica, ma trovando sempre sulla strada professionisti che l’hanno aiutato a rimettersi in gioco, continuando a crescere.

Nel 2009 si trasferisce a Milano dove incontra Carmelo Rifici, con il quale inizia una proficua collaborazione in diversi spettacoli come “Il Nemico” e “La Testa del Profeta” per il Festival di San Miniato, “Il Gatto con gli Stivali” e “Giulio Cesare” messi in scena al Piccolo Teatro di Milano, “Federa” di Euripide per il Festival del Dramma Antico di Siracusa.

In veste di drammaturgo/regista/attore esordisce nel 2011 con “Antropolaroid”, uno spettacolo sulla storia della sua famiglia, che gli vale la Menzione Speciale al concorso Borsa Teatrale Anna Pancirelli, il Premio ANCT 2011 conferito dall’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro come Miglior Spettacolo d’Innovazione e, infine, il Premio Fersen in qualità di attore creativo.

23 APRILE 2021 – ORE 21.00 Intervista ad Alessandro Serra
Avvicinatosi al mondo del teatro attraverso gli esercizi di trascrizione per la scena delle opere cinematografiche di Ingmar Bergman, si forma come attore a partire dallo studio delle azioni fisiche e dei canti vibratori nel solco della tradizione di Grotowski, per poi arrivare alle leggi oggettive del movimento di scena trascritte da Mejercho’Id e Decroux.

In seguito integra la sua formazione teatrale con le arti marziali, disciplina che pratica sin da giovanissimo. Nel frattempo si laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo all’Università la Sapienza di Roma, con una tesi sulla drammaturgia dell’immagine.

Nel 1999 fonda la Compagnia TeatroPersona, con la quale comincia a mettere in scena le proprie opere che scrive e dirige, curandone scene, luci e costumi. Tra il 2006 e il 2011 il suo costante lavoro di ricerca sulla scena come puro fatto metrico, si concretizza in una trilogia del silenzio composta dagli spettacoli Beckett Box, Trattato dei Manichini (Premio ETI Nuove Creatività e Premio di Scrittura di Scena Lia La Pini) e Aure.

Nel 2009 prende forma la sua prima opera per l’infanzia, il Principe Mezzanotte, presentato in oltre 20 repliche in Italia e all’estero.

Nel 2013 crea il “Grande Viaggio” (Premio del Pubblico al FIT Festival di Lugano), mentre nel 2015 “L’Ombra della Sera” e “H+G”, premio Eolo 2015.

Ma il successo della sua carriera arriva nel 2017 con lo spettacolo “Macbettu”, tratto dall’opera di Shakespeare e recitato in lingua sarda, che gli vale il Premio ANCIT 2017 come miglior attore dell’anno. Al MESS Festival di Sarajevo Macbettu trionfa con la Golden Mask – Oslobodenje, oltre al Luka Pavlovic Theater Critics e, infine, il Grand Prix Golden Laurel Wreath Award ad Alessandro Serra, come miglior regista.

30 APRILE 2021 – ORE 21.00 Intervista a Claudia Cannella
Attuale presidente di Hystrio – Associazione per la Diffusione della Cultura Teatrale, si laurea in Lettere Moderne all’Università di Pavia, conseguendo il dottorato di ricerca in Storia del Teatro all’Università di Firenze. Giornalista pubblicista dal 1992, è collaboratrice fissa per quanto riguarda il teatro di prosa del Corriere della Sera e del suo inserto ViviMilano.

Sempre in ambito teatrale ha collaborato con Pass Milano, Ridotto, Ricordi Oggi, Il Castel di Elsinore, Drammaturgia, Il Patologo, Teatri della Diversità, oltre che con la Scuola Paolo Grassi, con il Teatro Franco Parenti, con l’Università Statale / Scienza della Musica e dello Spettacolo e con il Comune di Milano, dove è entrata anche a far parte della Commissione di Valutazione del Sistema delle Convenzioni Teatrali.

Moderatrice dal 2017 degli incontri con gli artisti della Biennale Teatro di Venezia, ha fatto e tuttora fa parte della giuria di alcuni premi teatrali come Premio Hystrio, Premio UBU, Premio Associazione Nazionale Critici di Teatro (ANCT). Dal 2016 riveste anche il ruolo di vice presidente ANCT.


Vuoi essere un membro attivo di ValdoTv? Visita la nostra pagina per abbonati:

Become a Patron!

Agli abbonati riserviamo contenuti esclusivi e servizi personalizzati a seconda del tipo di abbonamento


Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Paypal – http://paypal.me/ValdoTv

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv
Twitch – https://www.twitch.tv/valdo_tv

Sergio Capretta

Presidente e direttore responsabile di Valdo Tv, Organizzazione Giornalistica Europea Giornalista indipendente. European Journalist GNS Association - International News Agency Esperto nel settore dei media online e videomaking. Esperto in editing non lineare, social media, video, Web e programmazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »