Onu, “Danneggiare i diritti umani può causare danni incalcolabili”

Condividi

È quanto ha affermato Michelle Bachelet, alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, che ha voluto ammonire gli Stati a rispettare lo il diritto dei cittadini.

“Data la natura eccezionale della crisi – continua Bachelet -, è chiaro che gli Stati hanno bisogno di ulteriori poteri per rispondervi. Tuttavia, se lo stato di diritto non è rispettato, l’emergenza sanitaria può diventare una catastrofe per i diritti umani, i cui effetti dannosi supereranno a lungo la pandemia stessa. I governi – prosegue l’alto commissario – non dovrebbero usare i poteri di emergenza come arma per mettere a tacere l’opposizione, controllare la popolazione o rimanere al potere”

Ancora più specifico il parere di Antonio Baldassarre, ex presidente della Corte Costituzionale che in un’intervista all’agenzia ADnkronos, riferendosi al DPCM che da il via alla fase 2, commenta: “Limitare le libertà con un Dpcm, è un atto, in tutto, incostituzionale. Inoltre la limitazione ai ‘congiunti’ è discriminatoria ed illegittima, perchè nasconde una concezione del familismo assurda e fuori della realtà sociale attuale”

“Non c’è dubbio – Prosegue Baldassarre -. C’è una concezione autoritaria dietro al ‘noi consentiamo’ di Conte. Deriva dal fatto che il Dpcm è un atto amministrativo individuale. Prevede limiti alle libertà costituzionali che non hanno base in un atto legislativo. Dunque se il premier disciplina tutto attraverso il Dpcm è chiaro che dica: ‘io, noi’. E’ lui che concede, dall’alto della sua autorità, quello che deve esser fatto. Esattamente l’opposto di quello che prevede la Costituzione dei diritti del cittadino, dell’uomo, della persona umana”.

Nota ulteriore anche per la celebrazione delle messe: “Anche qui c’è un arbitrio autoritario: Se io faccio entrare le persone in un supermercato con il rispetto del distanziamento sociale, perchè non in una chiesa? Mangiare è un bisogno fondamentale, ma anche il culto per un credente. Per la Costituzione – conclude – sono pari libertà quella al sostentamento e quella spirituale”.


[wp_bannerize group=”Autopromozione” categories=”44,520,18,13,499,20,17,19″ random=”1″ limit=”1″]


Noi siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Paypal – http://paypal.me/ValdoTv

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *