fbpx

Anteprima cortometraggio “Dante, per nostra fortuna” – Treviso

Condividi

 “Dante, per nostra fortuna” è il film che verrà proiettato sabato 25 settembre, alle 16.00, al Cinema Multisala Corso di Treviso.

In occasione dell’anniversario dei 700 anni dalla morte del grande Poeta e padre della lingua italiana, Dante Alighieri, il Comune di Treviso propone “Dante, per nostra fortuna“, un cortometraggio che racconta in 27 minuti e con 21 canti tra inferno, purgatorio e paradiso la Divina Commedia, con la danza contemporanea e gli occhi di un bambino, attraverso la metafora del teatro.

Il “corto” è diretto da Massimiliano Finazzer Flory, uno degli interpreti di Dante di maggior successo in Italia, recentemente premiato dalla Società Dante Alighieri con un Diploma di Benemerenza “per la diffusione della lingua e della cultura italiana”. 

Declinato con lo sguardo di un Dante bambino, innamorato della lettura, le coreografie di Michela Lucenti, i ballerini di danza contemporanea in costume d’epoca e la danza classica della solista del Teatro alla Scala, Maria Celeste Losa, faranno rivivere emozioni, sentimenti, passioni interpretando i versi di Dante mentre udiamo la voce fuori campo ora in prosa, ora in versi danteschi.

Le scenografie digitali sono tratte dalle bellissime illustrazioni di Gustave Doré.

La colonna sonora è composta al pianoforte sulla base filologica ispirata dalla Divina Commedia.

CINEMA MULTISALA CORSO
Corso del Popolo, 30 – Treviso

Evento gratuito aperto al pubblico.

Per prenotazioni: 328.4350225

VIAGGIO DANTESCO

L’evento fa parte delle iniziative organizzate dal Comune di Treviso nella ricorrenza dei 700 anni dalla morte di Dante. Queste celebrazioni culmineranno con una mostra esperienziale, fra ottobre 2021 e gennaio 2022, «… capace di trasformarsi in una vera e propria esperienza “dantesca” nel Museo Santa Caterina », afferma l’assessore ai Beni Culturali e Turismo del Comune di Treviso, Lavinia Colonna Preti. «Attraverso un percorso che sarà anche fisico scopriremo l’Inferno nella sotterranea e profonda sala Ipogea, per poi salire simbolicamente al Purgatorio e al Paradiso, nella Sala dell’ammezzato, passando per la Sala delle Colonne, dedicata all’illustrazione dantesca contemporanea. La mostra proporrà un itinerario allusivo dello straordinario viaggio di Dante nei tre mondi, ma con una visione inedita: sarà un dialogo continuo tra interpretazioni dantesche di artisti moderni e contemporanei, antiche e preziose edizioni del Poema, moderni illustratori manga e rare traduzioni cinematografiche dantesche d’inizio secolo. Codici e cinquecentine ma anche fumetti, incisioni antiche ma anche il cinema, sculture ma anche disegni: stili, arti e mondi diversi unite dal tema comune dell’illustrazione dantesca».

®Riproduzione riservata


Vuoi essere un membro attivo di ValdoTv? Visita la nostra pagina per abbonati:

Become a Patron!

Agli abbonati riserviamo contenuti esclusivi e servizi personalizzati a seconda del tipo di abbonamento


Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Paypal – http://paypal.me/ValdoTv

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv
Pinterest – https://www.pinterest.it/Valdo_Tv
Twitch – https://www.twitch.tv/valdo_tv

Sofia Facchin

Freelance nell'ambito della comunicazione e content writer, con il pallino della promozione territoriale, collabora con diversi enti, fra cui l'Associazione Musicale "Toti dal Monte" e la formazione musicale "Piccola Orchestra Veneta", di Solighetto (Tv).  Attualmente è  impegnata nello sviluppo del progetto personale "Proprio Dietro Casa", finalizzato alla valorizzazione del Veneto, non solo come meta turistica, ma anche come "luogo dell'anima". Sofia coltiva la passione per i Paleoveneti, dalla cui sapienza antica trae spunti per itinerari e riflessioni sul mondo che la circonda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »