fbpx

Al termine i lavori sul torrente Biois a Falcade (BL)

Condividi

I lavori sul torrente Biois a Falcade (BL), avviati alla fine della scorsa estate dopo che un evento meteorologico particolarmente intenso aveva causato una consistente piena, sono ormai giunti al termine.

“A seguito di un immediato sopralluogo – spiega l’assessore al Dissesto Idrogeologico, Gianpaolo Bottacin – con i tecnici dell’ufficio regionale del Genio Civile avevamo accertato numerosi dissesti nelle località Le Fratte e Molino oltre che nel tratto di torrente a valle della confluenza con il rio Focobon. Si era deciso, quindi, di avviare da subito una serie di interventi”.

In località Le Fratte, frazione di Falcade Alto, si era, infatti, verificata una significativa erosione della sponda in sinistra idrografica che avrebbe potuto compromettere la stabilità del versante e conseguentemente anche quella dell’abitazione civile ubicata immediatamente a monte. “Per dare risposta a questa problematica – prosegue l’Assessore – abbiamo, quindi, realizzato un tratto di scogliera in massi di dimensioni adeguate oltre che la ricomposizione del versante”.

Nel tratto del Biois immediatamente a valle della confluenza con il rio Focobon e fino alla sezione posta poco a valle della passerella ciclopedonale, inoltre, il corso d’acqua presentava un notevole sovralluvionamento di materiale pietroso che riduceva la sezione utile al deflusso, in particolare a monte della passerella stessa.

“Qui abbiamo provveduto ad avviare un’efficace ricalibratura del tratto interessato – dettaglia ancora Bottacin – che stiamo completando proprio in questi giorni. Inoltre, sempre nel medesimo sito, in sponda sinistra di fronte ai magazzini comunali e in sponda destra subito a monte della passerella, un altro tratto era fortemente eroso e quindi si era resa necessaria la realizzazione di due difese spondali in scogliera, che abbiamo già completato”.

In località Molino, nel tratto di torrente compreso tra il centro del borgo e il ponte di via Focobon, si era invece verificato il deposito di materiale che, anche in questo caso, aveva ostruito parzialmente la sezione di deflusso oltre a creare una modesta erosione in destra idrografica in limitati punti della fondazione del muro di sponda.

“Anche qui, nell’ambito di uno stanziamento complessivo di 450.000 euro – evidenzia l’assessore Bottacin – abbiamo ritenuto opportuno studiare una migliore ridistribuzione in alveo degli accumuli di materiale, oltre che una adeguata protezione al piede del tratto soggetto ad erosione”.

Per quest’ultimo lavoro, di dimensioni ridotte, si partirà dopo ferragosto con una prospettiva di completamento, condizioni meteo e imprevisti permettendo, entro il mese di settembre.

®Riproduzione riservata


Vuoi essere un membro attivo di ValdoTv? Visita la nostra pagina per abbonati:

Become a Patron!

Agli abbonati riserviamo contenuti esclusivi e servizi personalizzati a seconda del tipo di abbonamento


Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Paypal – http://paypal.me/ValdoTv

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv
Pinterest – https://www.pinterest.it/Valdo_Tv
Twitch – https://www.twitch.tv/valdo_tv

Sergio Capretta

Presidente e direttore responsabile di Valdo Tv, Organizzazione Giornalistica Europea Giornalista indipendente. European Journalist GNS Association - International News Agency Esperto nel settore dei media online e videomaking. Esperto in editing non lineare, social media, video, Web e programmazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »