fbpx

Tutto esaurito per il primo concerto dell’Orchestra Giovanile del Conservatorio B. Marcello (Ve)

Condividi

Sabato 29 maggio 2021, alle ore 17.30, presso la Scuola Grande San Teodoro a Venezia, l’Orchestra Giovanile del Conservatorio Benedetto Marcello ha inaugurato l’atteso ritorno dei concerti in presenza.


La Scuola Grande San Teodoro, una delle sei scuole più antiche a Venezia, per ospitare questo evento straordinario, ha aperto le porte della splendida Sala Capitolare, decorata con gli ovali a tema religioso di Tommaso Bugoni (? – Venezia 1767).

La Scuola Grande, che, in qualità di confraternita, si dedicava all’assistenzialismo dei poveri, era venuta a costituirsi (VIII secolo) in segno di devozione al protettore di Venezia, San Teodoro, prima che il nuovo patrono della città divenisse San Marco. Nel 1807 la Scuola fu soppressa dalle autorità napoleoniche. Solo nel 1995, la Scuola di San Teodoro fu ricostituita, tornando al suo antico splendore.

In questa location piena di storia, si è esibita l’Orchestra Giovanile del Conservatorio Benedetto Marcello, formata dagli studenti stessi del Conservatorio e dagli alunni provenienti da vari licei musicali della Regione Veneto, ovvero Liceo Marco Polo (Venezia), IC Coletti (Treviso) e Scuola di Musica Clara Schumann (Treviso).

Fra i componenti anche 8 artisti che fanno parte della Piccola Orchestra Veneta.

Sotto la magistrale direzione del Maestro concertatore Giancarlo Nadai, l’Orchestra Giovanile ha proposto un variegato programma musicale, spaziando fra compositori stranieri e italiani del periodo barocco.

Il concerto, presentato da una impeccabile ed elegantissima Elisa Nadai, è stato aperto dalla Marcia in Re maggiore di G. F. Handel (1685 – 1759), per proseguire con un Allegro in Sol maggiore per violino, archi e basso continuo di J.H. Fiocco (1703 – 1741), con solista Zoe Cestaro.

Per il barocco italiano è stato proposto G. B. Vitali (1632 – 1692), con la Sinfonia, Minuetto e Zoppa, e G. Tartini (1692 – 1770) con un Concerto in Sol maggiore per due violini, archi, basso continuo, con i violinisti Sebastiano Menardi e Aurora Ferro.

Non poteva mancare il veneziano A. Vivaldi (1678 – 1741) con Concerto in Do maggiore per due oboi, archi e continuo con Valentina Dal Bello e Francesco Di Giacinto.

Il programma si è concluso con la Marcia di J. Clarke (1674 – 1707), componimento scritto in onore del Principe Giorgio di Danimarca. Sono stati eseguiti anche brani di H. Schutz (1585 – 1672) e S. Scheidt (1587 -1654).

L’Orchestra Giovanile del Conservatorio Benedetto Marcello è formata da: Bellin Leonardo (viola), Boatin Margherita (violino) Boux Filippo (violino), Cattapan Maddalena (viola), Cestaro Zoe (violino), Comin Alessia (violino), Da Pieve Elena (viola), De Martino Francesco Alfonso (violino), Donanzan Sara (violino), Ebizugb Adesuwa (violoncello), Fanin Beatrice (viola), Ferro Aurora (violino), Ferro Lorenzo (fagotto), Gemperle Ernesto (violino), Iribhogbe Matilde (violino), Lazzari Marianna (violino), Marchetto Sofia (violino), Mariotto Leonardo (violino), Menardi Sebastiano (violino), Milan Matilde (violoncello), Parravicini Rosa (violino), Paulon Chiara (violino), Pegoraro Lorenzo (violino), Pelin Bruno Francesco (violino), Philipp Maria (violino), Potossi Andrea (violino), Satyukova Elena (clavicembalo), Silvestri Tito (violino), Trapani Anna (violoncello), Vecchiato Giovanni (viola), Yu Yuran (violoncello), Zambon Enrico (violoncello), Zambon Giovanni (viola) e Zanforlin Silvia (violino).

Cogliamo l’occasione per complimentarci con questi studenti e augurare loro di poter continuare la carriera musicale con grande successo.

All’inaugurazione della stagione concertistica erano presenti il Presidente Giovanni Giol, il Direttore Roberto Gottipavero e il vice- Direttore Chiara Staibano del Conservatorio “Benedetto Marcello”. Fra il pubblico anche il Consigliere Regionale Sonia Brescacin.

Queste personalità hanno espresso il loro pieno gradimento nel veder realizzata la tanto sognata ripartenza ad opera di giovani talentuosi, che hanno deciso di formarsi nel prestigioso Conservatorio, fondato nel 1867 e dedicato a Benedetto Marcello.

A fine concerto, l’Orchestra Giovanile del Conservatorio Benedetto Marcello è stata travolta dagli applausi del numeroso pubblico, che ha richiesto anche un bis. Il Maestro Giancarlo Nadai, dato l’accorato appello, ha accolto con grande soddisfazione la richiesta.

Tutti i presenti, pubblico e artisti, già prima dell’avvio del concerto vero e proprio, erano visibilmente emozionati nel poter tornare a godere di questi momenti di cultura e socialità in presenza che, fino a qualche settimana fa, sembravano utopia.

Un clima pieno di calore: speriamo possa essere replicato a breve, con nuovi appuntamenti.

Il “Benedetto Marcello” che, “mantiene intatta una tradizione di rigore, disciplina e selettività”, può vantare di aver proposto uno dei primi concerti in Veneto dopo un lungo periodo di stop. Un “traguardo”, se così possiamo chiamarlo, raggiunto grazie alla tenacia con cui ha continuato ad infondere coraggio ai propri studenti, pur in un momento storico in cui la cultura sembrava il settore più sdegnosamente messo da parte.

(*per quanto le disposizioni in materia di gestione Covid hanno permesso)


Vuoi essere un membro attivo di ValdoTv? Visita la nostra pagina per abbonati:

Become a Patron!

Agli abbonati riserviamo contenuti esclusivi e servizi personalizzati a seconda del tipo di abbonamento


Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Paypal – http://paypal.me/ValdoTv

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv
Twitch – https://www.twitch.tv/valdo_tv

Sofia Facchin

Freelance nell'ambito della comunicazione e content writer, con il pallino della promozione territoriale, collabora con diversi enti, fra cui l'Associazione Musicale "Toti dal Monte" e la formazione musicale "Piccola Orchestra Veneta", di Solighetto (Tv).  Attualmente è  impegnata nello sviluppo del progetto personale "Proprio Dietro Casa", finalizzato alla valorizzazione del Veneto, non solo come meta turistica, ma anche come "luogo dell'anima". Sofia coltiva la passione per i Paleoveneti, dalla cui sapienza antica trae spunti per itinerari e riflessioni sul mondo che la circonda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »