fbpx

17^ Mostra Internazionale di Architettura a Venezia

Condividi

Venezia: sabato 22 maggio 2021 è stata inaugurata la 17^ edizione della Mostra Internazionale di Architettura a Venezia, dal titolo “How will we live together?“, organizzata dalla Biennale di Venezia. Durante la cerimonia è stato consegnato il Leone d’Oro alla carriera all’architetto Rafael Moneo, alla presenza del sindaco Luigi Brugnaro, del ministro della Cultura Dario Franceschini, del presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico e del presidente della Regione Veneto Luca Zaia.

HASHIM SARKIS

La mostra è curata di Hashim Sarkis, architetto, docente e ricercatore, titolare di Hashim Sarkis Studios (HSS), fondato nel 1998 e con sedi a Boston e Beirut, presidente dal 2015 della School of Architecture and Planning del Massachussetts Institute of Technology (MIT). Prima di questo incarico è stato Aga Khan Professor di Architettura del Paesaggio e Urbanistica alla Harvard University.

Hashim Sarkis, Photo by Andrea Avezzù- Courtesy of La Biennale di Venezia

IL TEMA

Il titolo “How will we live together?” (“come vivremo insieme?”) è spiegato dallo stesso curatore Hashim Sarkis:

  • How: “come, parla di approcci pratici e soluzioni concrete, sottolineando l’importanza del problem solving nel pensiero architettonico
  • We: “è la prima persona plurale e quindi inclusiva di altri popoli, di altre specie, che fa appello a una comprensione più empatica dell’architettura
  • Live together: “in un contesto di divisioni politiche acutizzate e disuguaglianze economiche crescenti, chiediamo agli architetti di immaginare spazi in cui possiamo vivere generosamente insieme perché l’architettura è arte capace di delineare l’imprevedibile – dice Sarkis citando Paulo Mendes da Rocha – e deve essere spazio temporaneo dove la gente si raccoglie, dove si facilita l’integrazione. Non servono architetture per una funzione che evolve, ma architetture che anticipano il futuro, più resilienti e accomodanti per un tempo che cambia».
  • ?: “indica una domanda aperta, non retorica, che cerca (molte) risposte, che celebra la pluralità dei valori in e attraverso l’architettura“.

DOVE

La Mostra è organizzata in cinque “scale” (o aree tematiche) tra l’Arsenale (tre) e il Padiglione Centrale ai Giardini (due): Among Diverse BeingsAs New HouseholdsAs Emerging CommunitiesAcross Borders e As One Planet.

In più, a Forte Marghera è stato inaugurato “How will we play together?“, un progetto dedicato ai bambini e al gioco a cura di cinque architetti internazionali in concorso alla Biennale. Una “Biennale dei bambini”, aperta alla cittadinanza, in cui strutture, di forme e materiali diversi, invitano a giocare, arrampicarsi, nascondersi, esplorare attraverso cinque strategie finalizzate ad espandere l’esperienza corporea, testare gli spazi e reinventare le regole comuni dei giochi.

PARTECIPANTI

La Mostra Internazionale comprende opere di 112 Partecipanti provenienti da 46 Paesi con una maggiore rappresentanza da Africa, America Latina e Asia e con un’ampia rappresentanza femminile.

61 Partecipazioni nazionali animeranno gli storici Padiglioni ai Giardini, all’Arsenale e nel centro storico di Venezia, con 3 Paesi presenti per la prima volta alla Biennale Architettura: Grenada, Iraq e Repubblica dell’Uzbekistan​.

PADIGLIONE ITALIA

Il Padiglione Italia alle Tese delle Vergini in Arsenale, sostenuto e promosso dal Ministero della Cultura, Direzione Generale Creatività Contemporanea, è a cura di Alessandro Melis. Esso intende porre al centro dell’esposizione, in tutta la sua drammaticità, la questione del cambiamento climatico e le significative sfide ad esso connesse che interpellano l’architettura. Sulla convinzione che essa debba contribuire in modo significativo al miglioramento della qualità della vita che conduciamo e della salute, fornendo adeguate risposte agli epocali mutamenti ambientali e sociali in atto.

EVENTI COLLATERALI

Sono 17 gli eventi Collaterali ammessi dal Curatore e promossi da enti e istituzioni nazionali e internazionali senza fini di lucro. Organizzati in diverse sedi della città di Venezia, propongono un’ampia offerta di contributi e partecipazioni che arricchiscono il pluralismo di voci che caratterizza la Mostra. La lista degli eventi collaterali è consultabile qui.

ORARI E SEDI

Tutte le visite saranno regolate da precisi protocolli anti Covid. Orari e biglietti consultabili nel sito “La Biennale di Venezia“.

BIENNALE CARD

La Card, in ragione dell’opzione di adesione, consente di usufruire di una serie crescente di benefit distribuiti su tutte le attività della Biennale. La card è proposta in 4 diverse tipologie:

  • la basica, Silver, che include 2 coupon omaggio validi per l’ingresso alla 17. Mostra Internazionale di Architettura, da utilizzare nel periodo di apertura al pubblico dal 22 maggio al 21 novembre 2021,
  • Gold,
  • Platinum,
  • la variante Diamond, la più ricca ed elaborata, che include un 1 invito doppio a proprio nome per partecipare alla cena di gala organizzata dalla Biennale di Venezia a Ca’ Giustinian in occasione della Festa del Redentore (Venezia, 17 luglio 2021), con possibilità di assistere ai tradizionali fuochi d’artificio dall’esclusiva terrazza del Palazzo

CONCLUSIONE

La mostra si concluderà domenica 21 novembre 2021


Vuoi essere un membro attivo di ValdoTv? Visita la nostra pagina per abbonati:

Become a Patron!

Agli abbonati riserviamo contenuti esclusivi e servizi personalizzati a seconda del tipo di abbonamento


Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Paypal – http://paypal.me/ValdoTv

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/
TikTok – https://www.tiktok.com/@valdo_tv
Twitch – https://www.twitch.tv/valdo_tv

Sofia Facchin

Freelance nell'ambito della comunicazione e content writer, con il pallino della promozione territoriale, collabora con diversi enti, fra cui l'Associazione Musicale "Toti dal Monte" e la formazione musicale "Piccola Orchestra Veneta", di Solighetto (Tv).  Attualmente è  impegnata nello sviluppo del progetto personale "Proprio Dietro Casa", finalizzato alla valorizzazione del Veneto, non solo come meta turistica, ma anche come "luogo dell'anima". Sofia coltiva la passione per i Paleoveneti, dalla cui sapienza antica trae spunti per itinerari e riflessioni sul mondo che la circonda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »