fbpx

Biblioteca Comunale di Montebelluna: dal 18 agosto “scaffali liberi, libera scelta”

Condividi

Dal 18 agosto, novità nella Biblioteca Comunale di Montebelluna, secondo le nuove Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche, Produttive e Ricreative, emanate durante la Conferenza delle regioni e delle province autonome.

Giovedì 21 maggio, a Montebelluna, era tornata la cultura con la riapertura del Museo di Storia Naturale e Archeologia, del Memoriale Veneto della Grande Guerra  (MeVe) e della biblioteca.

“SCAFFALI LIBERI, LIBERI SCELTA”

Ma dal 18 agosto saranno finalmente consentite le attività che implicano la permanenza in biblioteca e il contatto diretto con materiali, ovvero sarà nuovamente possibile accedere alle raccolte di libri, film e cd e cercare di persona i materiali desiderati.

Lo annunciano con felicità i bibliotecari, attraverso la Pagina FB della Biblioteca Comunale di Montebelluna, dopo l’emanazione delle nuove Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche, Produttive e Ricreative, durante la Conferenza delle regioni e delle province autonome.

PERMANENZA

Una volta raggiunti i limiti consentiti di ingressi in biblioteca, sarà necessario aspettare che qualcuno esca per poter entrare.

SOSTA

Non sarà possibile sostare nelle sale della biblioteca per più di 15/30 minuti.

ENTRATA – USCITA

Ogni area della biblioteca ha dei percorsi di transito che accompagnano il lettore dall’ingresso, dove sarà importante eseguire le operazioni di registrazione della presenza (come previsto dai piani di sicurezza), fino all’uscita, attraverso l’area interessata.

ULTERIORI LINEE GUIDA PER LA PERMANENZA IN BIBLIOTECA

Indispensabile l’uso della mascherina, la disinfezione delle mani e il mantenimento di una distanza dagli altri minimo di 1 metro.

Insomma, come ha spiegato il Vicepresidente della Conferenza delle Regioni, la possibilità di accedere al materiale in prima persona “è un piccolo tassello nel percorso verso un progressivo ritorno alla normalità, sia pure nel rispetto delle condizioni di prevenzione e sicurezza.”


Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Paypal – http://paypal.me/ValdoTv

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *