“E-state insieme a Pieve” con “Le Cose Nuove” del giornalista Marco Zabotti

Condividi

Ora è tempo di cose nuove […] libertà che cambia le persone e salva il mondo: dopo la catastrofe vitale che ci ha coinvolti con la pandemia, possiamo rinascere più forti, insieme” (“Le Cose nuove”. M. Zabotti)

Giovedì 16 luglio a Pieve di Soligo, nell’ambito della manifestazione estiva “E-state insieme a Pieve”, alle ore 20.45, nella Corte Morona – Ciassi di piazza Umberto I, il giornalista pievigino Marco Zabotti, direttore scientifico dell’Istituto “Beato Toniolo”, presenta il suo volume “Le Cose Nuove. Rinascere più forti, sulle orme del Toniolo””, appena uscito per i tipi de La Piave Editore.

Dopo i primi appuntamenti di Crespano del Grappa e di Oderzo, arriva a Pieve di Soligo il nuovo libro di Marco Zabotti, direttore scientifico dell’Istituto “Beato Toniolo”, che continua il suo viaggio alla ricerca dei valori di fondo e delle realtà preziose che donano pienezza di vita, dopo il successo del volume “Giuseppe Toniolo. Nella storia il futuro” (Ave, Roma 2018).

Ne “Le Cose Nuove. Rinascere più forti, sulle orme del Toniolo” Marco Zabotti mette al centro della sua nuova pubblicazione il mondo nuovo, dentro ciascuno di noi. Quasi un instant book, un diario di bordo, uno sguardo accorato sulle conseguenze negative della pandemia, ma anche sulle risposte di bene che si sono generate (primo capitolo). E poi la visione di una nuova dimensione  interiore e di uno stile di nuova umanità, a partire dalla capacità di riformare se stessi e di trasformare le proprie relazioni con gli altri (secondo capitolo). Come fece un tempo il grande economista e sociologo cattolico Giuseppe Toniolo, che tra fine ‘800 e inizi ‘900 operò proprio a Pieve e nell’Alta Marca trevigiana, oggi area Unesco dichiarata Patrimonio dell’Umanità. Ancora oggi, Giuseppe Toniolo fa parte nostra storia, protagonista in una terra a cui ha donato cultura, cooperazione e ali di futuro (terzo capitolo). 

In appendice, un agile report sulle parole speciali del centenario tonioliano 2018,  in particolare degli interventi del cardinale Gualtiero Bassetti agli eventi del Premio Toniolo e della solenne concelebrazione eucaristica a Pieve di Soligo il 6/7 ottobre 2018.

La pubblicazione del volume è patrocinata dal Comune di Pieve di Soligo, rete culturale “Vite Illustri Pieve di Soligo”, Istituto Beato Toniolo. Le vie dei Santi e Foresteria Santa Maria di Follina, con il contributo di Latteria Soligo.

Programma presentazione giovedì 16 luglio a Pieve di Soligo alle ore 20.45, nella Corte Morona – Ciassi di piazza Umberto I:

  • alle ore 20, nella ricorrenza della festa della Madonna del Carmine – alla quale è intitolata la chiesetta di palazzo Morona di recente donata alla parrocchia e restaurata, che custodisce il dipinto del maestro Giovanni Zanzotto. L’arciprete don Giuseppe Nadal presiederà la celebrazione eucaristica, come ormai tradizione da lungo tempo.
  • la giovane speaker radiotelevisiva Elisa Nadai intervisterà il giornalista pievigino Marco Zabotti, autore del volume “Le Cose Nuove. Rinascere più forti, sulle orme del Toniolo””, appena uscito per i tipi de La Piave Editore, e l’evento sarà accompagnato dalle esecuzioni dei musicisti della Piccola Orchestra Veneta con il soprano Loredana Zanchetta. Verrà eseguito il “Salve Regina” di Vivaldi in omaggio alla Madonna del Carmine.

Evento gratuito ma con prenotazione obbligatoria: https://bit.ly/pievecultura

[wp_bannerize group=”Autopromozione” random=”1″ limit=”1″]

Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Paypal – http://paypal.me/ValdoTv

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *