fbpx

Auronzo Aperta e Lorenzago Aperta: sei settimane di cultura in montagna

Condividi

Sei settimane di arte, musica e cultura. Tre ad Auronzo, altrettante a Lorenzago. È stata presentata questa mattina, a Palazzo Piloni, la doppia rassegna culturale che dallo scorso anno vede uniti i due Comuni cadorini. “Lorenzago Aperta”, che quest’anno celebra la ventesima edizione, è in calendario dal 2 al 23 agosto. Ma sarà preceduta, come un anno fa, da “Auronzo Aperta – Festival delle arti”, in programma dal 10 al 31 luglio. Entrambe le manifestazioni sono curate dagli artisti Vito Vecellio e Francesca Casanova.

«Possiamo dire che Auronzo e Lorenzago vivranno i primi grandi eventi artistici post-Covid del nostro territorio bellunese – il commento del presidente della Provincia, Roberto Padrin -. Sarà un segnale di ripartenza importante, soprattutto per un ambito, quello della cultura, che mai come adesso sta soffrendo per le conseguenze del lungo lockdown. Ma sarà un contenitore di eventi e occasioni di cui beneficerà anche lo sviluppo turistico».

Auronzo Aperta

“Auronzo Aperta” si presenta con esposizioni permanenti di una cinquantina di artisti, oltre a un lunghissimo carnet di musica, letture, incontri. Alzerà il sipario venerdì 10 luglio, alle 18, con un concerto di Elisa Genghini e si snoderà con appuntamenti quotidiani fino al 31 luglio.

«Dopo tre mesi di lockdown c’è bisogno di arte, di musica, di danza… c’è bisogno di emozionarsi – ha detto alla presentazione Tatiana Pais Becher, sindaco di Auronzo -. Siamo contenti che l’entusiasmo e la perseveranza di Vito Vecellio e Francesca Casanova abbiano permesso di mettere in piedi un calendario con tre settimane di eventi, tutti di grandissima qualità. E siamo contenti anche di portare avanti il legame tra Lorenzago e Auronzo, partito lo scorso anno. Queste occasioni ci danno modo di far conoscere ancora di più il Cadore e rivalutare il ruolo della montagna».

Lorenzago Aperta

Subito dopo Auronzo, toccherà a Lorenzago, dove la rassegna artistica è ormai un appuntamento consolidato da vent’anni. «“Lorenzago Aperta” ha rappresentato – e continua a farlo – un faro nel panorama culturale della nostra montagna – le parole del sindaco, Marco D’Ambros -. Nel libretto della diciottesima edizione, due anni fa, i curatori hanno scritto di aver ospitato mille artisti. Un numero davvero eccezionale che rende la misura anche di quanti possono essere stati i visitatori».

Il calendario di “Lorenzago Aperta” è già definito: dal 2 al 23 agosto. Tutti da scoprire invece gli appuntamenti. «Ci saranno idee, parole, musica, arte. Questa è una rassegna che praticamente si crea da sola: noi stessi che la organizziamo non sappiamo come si svolgerà – ha spiegato Francesca Casanova, che con Vito Vecellio organizza la manifestazione -. “Lorenzago Aperta” è stato un seme gettato nel terreno giusto; il Comune l’ha fatto crescere. E adesso con Auronzo che si è messa a disposizione possiamo aumentare ancora di più il numero e la qualità delle proposte. Di solito la montagna divide. In questo caso no».

[wp_bannerize group=”Autopromozione” random=”1″ limit=”1″]

Siamo gli editori di noi stessi
Non percepiamo contributi statali di alcun genere; tutto dipende dalle nostre forze e dal vostro sostegno per cui, se volete, potete sempre dare un contributo per sostenere ValdoTv e il suo staff.

Paypal – http://paypal.me/ValdoTv

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv
Tumblr – http://valdotv.tumblr.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *