Tutti i dettagli per l'esenzione del canone Rai 2020

Condividi

#Valdotv #Valdobbiadene- L’anno nuovo è iniziato e con lui anche il tema del canone Rai e ci chiediamo come procedere alla sua esenzione. Qual è la procedura per farne domanda e quali sono i requisiti richiesti?

La Legge di Bilancio del 2020 ha confermato l’esenzone del canone Rai che corrisponde a 90 euro per gli anziani over 75 che hanno un reddito basso, non superiore a 8000 euro. In più si può usufruire dell’esenzione anche se colf, badanti o collaboratori domestici convivono con l’anziano. Rimangono invariate regole e scadenze per presentare la domanda, sia che il richiedente sia una persona anziana, che un soggetto privo di televisore in casa. E’ comunque necessario rispettare le scadenze per evitare addebiti di rate mensili in bolletta.

I casi di esonero del pagamento del canone Rai sono, come detto prima, anziani over 75 con reddito inferiore a 8000 euro e: –militari delle Forze Armate Italiane presso Case del soldato, Sale Convegno o ospedali militari; –militari di cittadinanza straniera appartenenti alle forze NATO; –diplomatici e agenti consolari siti in paesi dove è previsto il medesimo trattamento per i diplomatici italiani; –rivenditori e negozi dove vengono riparati televisori.

L’esenzione del canone Rai non è automatica. Occorre presentare la domanda di esonero entro il 30 aprile per esonero annuale, oppure entro il 31 luglio per l’esonero a partire dal secondo semestre. Chi ha presentato la domanda l’anno scorso, non occorre la ripresenti nuovamente.

Chi non possiede un televisore è tenuto a presentare la domanda di idsdetta del pagamento del canone Rai, presentandola all’Agenzia delle Entrate mediante il modulo di dichiarazione di non detenzione di aparecchio televisivo. Il documento deve essere presentato entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento per l’esenzione del canone Rai 2020 totale, oppure entro il 30 giugno per l’esonero parziale.

Per presentare la domanda, il contribuente deve compilare il quadro A del modulo dell’Agenzia delle Entrate direttamente online, oppure inviando la documentazione via PEC alla mail cp22sat@postacertificata.rai.it o mezzo posta a AGENZIA DELLE ENTRATE, UFFICIO DI TORINO 1, S.A.T. – SPORTELLO ABBONAMENTI TV – CASELLA POSTALE 22 10121 – TORINO.

Per legge, il canone Rai sulla seconda casa non si paga. E’ previsto che il versamento dell’imposta venga eseguito una volta sola per ogni nucleo familiare in cui è prevista una fornitura elettrica. L’esonero del pagamento dei 90 euro è valido anche quando nello stesso nucleo familiare due individui siano titolari di due bollette. Sarà quindi necessario fare domanda per disdire l’addebito diretto sulla bolletta.

Se ti piace ValdoTv puoi aiutarci con un contributo: 
Paypal – http://paypal.me/ValdoTv

Se vuoi navigare veloce e sicuro e allo stesso tempo sostenerci, puoi usare uno di questi link:
dal sito – https://brave.com/val568
da Youtube – https://brave.com/val958
da Twitter – https://brave.com/val417

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *