Consiglio comunale di Quero Vas: Approvato il bilancio fino al 2022

Condividi

Il Consiglio comunale di Quero Vas ha approvato, lunedì 23 dicembre, il bilancio di previsione finanziario per il triennio 2020 – 2022.
Il sindaco, Bruno Zanolla, si è particolarmente soffermato a spiegare alcune particolarità del bilancio: “Tra le quali – sottolinea il sindaco – investimenti finanziati per 8 milioni di Euro necessari, tanto per citare alcuni lavori, per la riqualificazione energetica della palestra di Vas, la realizzazione della pista ciclabile che passerà a Quero e la sistemazione della viabilità nei pressi della passerella sulla sinistra Piave”.

Confermate anche le agevolazioni fiscali come il tributo sui servizi indivisibili (TASI) che anche quest’anno, settimo anno consecutivo, non viene richiesto; l’imposta municipale unica (IMU) sempre al minimo consentito dallo stato; e i servizi di trasporto scolastico gratuiti.

La discussione, in seguito, si è soffermata sull’argomento dei rifiuti dove Antonio Mondin, consigliere di minoranza del gruppo Laboratorio Quero Vas il Ponte, ha richiesto nuovamente all’amministrazione, di prendere in considerazione il servizio di raccolta rifiuti “Porta a porta”. Il sindaco ha quindi risposto sostenendo che, secondo il punto di vista suo e dell’amministrazione, il servizio “Porta a porta” dei rifiuti non è producente, molte amministrazioni lo stanno abbandonando, come ad esempio Feltre, o lo hanno sostituito con sistemi più innovativi di cassonetti come Belluno; “Senza contare – aggiunge poi Zanolla – l’inquinamento prodotto dai mezzi pesanti costantemente in giro per le strade”.

Altro aspetto importante, legato ai rifiuti, riguarda le telecamere installate contro gli ecovandali, coloro che abbandonano rifiuti a lato dei cassonetti, se non addirittura lungo le strade.

L’amministrazione comunale, finora ha cercato sempre un dialogo anche con chi è stato preso e sanzionato per questi fatti, con lo scopo di educare ed informare i cittadini ma, in alcuni casi, ha riscontrato un atteggiamento di chiusura se non addirittura di sfida contro il sistema adottato.

A queste persone, il sindaco ha voluto dichiarare che i tempi del dialogo sono terminati e in futuro, per i recidivi, non ci sarà alcuna tolleranza e, “se necessario – dichiara Zanolla – anche il raddoppio delle sanzioni per chi non vuole capire. Per quanto riguardo il metodo di raccolta – prosegue il sindaco – finora abbiamo atteso per capire l’evolversi della situazione ma prossimamente andremo a decidere il metodo più congeniale al nostro territorio”.

Se ti piace ValdoTv puoi aiutarci con un contributo: 
Paypal – http://paypal.me/ValdoTv

Se vuoi navigare veloce e sicuro e allo stesso tempo sostenerci, puoi usare uno di questi link:
dal sito – https://brave.com/val568
da Youtube – https://brave.com/val958
da Twitter – https://brave.com/val417

Puoi seguirci anche su:
Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *