“INTERVENTI AL CASTELLO DI CONEGLIANO”

#ValdoTv #Conegliano – Sarà inaugurato ufficialmente a settembre il progetto di restauro promosso dal Rotary Club di Conegliano. La peculiarità del piano però va oltre il semplice recupero delle opere lapidee presenti nel parco del Castello e la messa in sicurezza della rampa di scale di accesso, realizzati con contributo economico del Comune di Conegliano, dell’impresa restauratriceSirecon srle dello stesso Club rotariano.

L’originalità consiste infatti nell’installazione, con la sponsorizzazione dellaBanca Finint, di una pianta inclusiva visivo-tattile posta all’ingresso del giardino del Castello.

Il progetto si rivolge a tutte le persone che frequentano la rocca di Conegliano, il suo giardino e le sue mura, compreso chi, a causa di disabilità sensoriali, ha delle difficoltà a cogliere la bellezza e la forma di questo importante manufatto.

Questo primo piano di comunicazione inclusiva è un tassello di un più vasto programma di valorizzazione del patrimonio culturale della città di Conegliano, che ha l’obiettivo non solo di favorirne la conoscenza e la fruizione, ma di praticare allo stesso tempo la cultura dell’inclusione: “Crediamo – sostiene il presidente del Rotary Club Pierluigi Piai – nella comunicazione inclusiva, ovvero un tipo di comunicazione che vada oltre le barriere di ogni tipo di disabilità, fisica e sensoriale”.

Il progetto prevede il posizionamento, nei pressi dell’ingresso del giardino del Castello, di un pannello visivo-tattile e multimediale, concepito per comunicare a chiunque, in modo semplice e inclusivo, le caratteristiche distributive dell’ambiente che andrà a visitare e il suo valore storico, civile e ambientale, comprese le persone con disabilità sensoriali (ciechi, ipovedenti, sordi) ma anche alle persone anziane.

Grazie a un’innovativa tecnica di stampa e all’utilizzo delle nuove tecnologie, i contenuti del pannello – sia grafici che testuali – saranno accessibili al maggior numero possibile di persone, secondo i principi dell’Universal Design. Il pannello integra infatti più livelli di comunicazione e fruizione: visiva, tattile, uditiva.

“il nostro obiettivo – commenta il sindaco di Conegliano Fabio Chies – è guardare al futuro dando un valore etico alle cose. Con piccoli passi diamo grande valore alla nostra comunità”.

Il progetto pone in primo piano la questione dell’accesso all’informazione e alla cultura per tutte le persone. Se è ormai un dato acquisito l’esigenza di eliminare le barriere architettoniche nei luoghi di interesse culturale, è altrettanto fondamentale abbattere gli ostacoli comunicativi che impediscono alla persona con disabilità di accedere ai servizi e alle informazioni, con l’obiettivo di promuovere, proteggere e garantire il pieno e uguale godimento di tutti i diritti umani e di tutte le libertà fondamentali da parte di persone con disabilità.

“Stiamo dimostrando – dichiara l’assessore Gaia Maschio – di avere a cuore la città attraverso progetti concreti che mettono in primo piano quello che possiamo definire il nostro “gioiello”, con il primo obiettivo di consapevolizzare la cittadinanza a prendersene direttamente cura”.

“Il pannello visivo-tattile – continua Piai – è realizzato su supporto plastico, con stampa visiva in quadricromia e rilievo trasparente, lavabile e resistente agli agenti atmosferici, con un costo rilevante, motivo per cui ringrazio ancora chi ha permesso questi risultati. Le informazioni visive e tattili – continua – si combinano per poter essere lette indifferentemente da ipovedenti e non vedenti, ma anche da un pubblico più ampio, costituendo un esempio di soluzione che garantisce una completa integrazione dei vari pubblici”.

Sul pannello è presente un breve testo in italiano e inglese con le informazioni essenziali sulla storia del Castello.
La parte destra del pannello è occupata dalla pianta del castello, con il giardino, la cinta muraria e gli edifici che lo compongono: in questo modo sarà favorito l’orientamento di chiunque e verranno meglio identificati i punti di interesse.

Un pannello più piccolo, posizionato appena sotto il pannello con la pianta del Castello conterrà infine alcuni Qr-code e tag Nfc (Near Field Communication) che rimanderanno ad una guida audio-video che aiuta nella lettura di ciascun pannello e ne approfondisce i contenuti.

Per accedere ai contenuti della guida, operativa a partire da settembre 2019, basterà avere con sé uno smartphone o un tablet con connessione internet, con installato un software di lettura per QR Code o dotato di tecnologia NFC, disponibili gratuitamente per ogni tipo di smartphone.

Nella guida audio-video verrà non solo descritto nel dettaglio l’aspetto attuale del complesso fortificato, ma se ne racconterà anche la sua storia ed evoluzione nel tempo. Questa descrizione storico-artistica integrerà le necessarie informazioni utili per guidare l’utente non vedente nell’esplorazione tattile del pannello ed interpretare correttamente il disegno tattile.

Tale approfondimento audio-video sarà disponibile in italiano e inglese, con una narrazione audio accompagnata da immagini dinamiche su ciò che si sta descrivendo. Il video in italiano sarà integrato inoltre con traduzione dei testi in Lis – Lingua dei segni Italiana – e sottotitoli, per poterlo rendere fruibile anche dalle persone sorde.

Una gamma differenziata di opzioni di fruizione, dunque, che assicura a tutti un’esperienza multisensoriale ottimale, adatta a ogni tipo di esigenza.
Tale pannello con i contenuti multimediali è ancora in fase di elaborazione e sarà ultimato nei prossimi mesi.

Ideatori e sviluppatori del progetto sono le OnlusLettura Agevolatadi Venezia e Tactile Vision di Torino, che da molti anni collaborano sulle tematiche della comunicazione multisensoriale e dell’accesso alla cultura per tutti.


Se ti piace ValdoTv puoi aiutarci con un contributo: http://paypal.me/ValdoTv

Puoi seguirci anche su:

Telegram – https://t.me/valdotv
Twitter – https://www.twitter.com/valdotv
Facebook – https://www.facebook.com/valdotv
Youtube – https://www.youtube.com/valdotv
Instagram – https://www.instagram.com/valdo_tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *