Antica Fiera di San Gregorio a Valdobbiadene, scatta il conto alla rovescia

#Valdobbiadene – Nuova edizione dell’Antica Fiera di San Gregorio, un conto alla rovescia per l’antica manifestazione di Valdobbiadene che si terrà dal 9 all’11 Marzo, iniziato con la consueta conferenza stampa nella sala Bacco della Cantina Val d’Oca.

Oltre 70 mila visitatori che ogni anno partecipano alle 150 esposizioni di tecnologie e macchinari per la viticoltura, le piccole produzioni locali, ma non solo.

“L’Antica Fiera di San Gregorio, con la sua storia secolare, è un vero patrimonio culturale che simboleggia l’identità di Valdobbiadene – commenta il Sindaco della città, Luciano Fregonese– Un patrimonio da tutelare e promuovere, il cui emblema è Villa dei Cedri, per il cui recupero l’Amministrazione ha investito 1 milione e 800mila euro e che entro pochi mesi sarà concluso. Un progetto di valorizzazione non solo dell’edificio ma dell’intero paesaggio e dei suoi cambiamenti storici legati alla presenza dell’acqua, dalle filande e ai magli, fino al territorio vitato. Un passo fondamentale, soprattutto in relazione al riconoscimento Unesco”.

“Salvaguardia e diversificazione sono le parole chiave della Fiera di San Gregorio – prosegue il Vicesindaco e Assessore alle Attività Produttive e all’Agricoltura, Pierantonio Geronazzo – temi che coinvolgono tutto il mondo produttivo di Valdobbiadene, in particolare le aziende vinicole della zona storica del Valdobbiadene DOCG, che da sempre fanno parte della nostra storia. In quest’ottica si inserisce il convegno che avrà luogo martedì 5 marzo 2019 alle 20.30 a Villa dei Cedri dal titolo: “CINQUANT’ANNI DI DENOMINAZIONE CONEGLIANO VALDOBBIADENE DOCG ORGOGLIOSI DELLA NOSTRA STORIA,PROGETTIAMO IL FUTURO”. Organizzato con il Consorzio di Tutela Conegliano Valdobbiadene DOCG l’incontro illustrerà i 50 anni della denominazione e i prossimi passi da compiere”

Nell’edizione 2019 dell’Antica Fiera di San Gregorio, si rinnova il patto d’amicizia con i comuni di Furore, Conca dei Marini e Minori, avviato con la scorsa edizione e che vede peculiarità e somiglianze sopratutto in ambito vinicolo.

Prosegue anche la forte collaborazione ed il gemellaggio tra l’Antica Fiera di San Gregorio e la MIG (Mostra internazionale del Gelato – Fiera di Longarone) con i gelatieri situati, quest’anno, sotto la Loggia del Municipio che rappresentano l’anteprima della Giornata Europea del Gelato Artigianale programmata per il 24 Marzo.

Infine scatta la decima edizione della cittadella dei taglienti con le esposizioni dei magli dell’Altamarca dal titolo “La vite e la britola”.

“Siamo sold out ormai da mesi con gli espositori: 40 all’esterno, nella cittadella dei Taglienti e 60 alinterno della mostra, in arrivo dall’ltalia e dalEstero – spiega Enzo Dieni, anima dell’appuntamento dedicato agli appassionati delle lame -. Solo alla mostra sono state 4.500 le presenze lo scorso anno, si tratta di appassionati di coltelleria e collezionisti capaci di spendere anche fino a 10mila euro per un coltello. Presenze che portano il tutto esaurito nelle strutture ricettive del territorio e che fanno di questo appuntamento un vanto per Valdobbiadene, anche sotto il profilo turistico, dandole il respiro internazionale che merita la capitale del Prosecco Superiore. E se l’appeal di questo evento cresce di anno in anno, raggiungendo gli Stati Uniti (grazie al patrocinio dell’ABS, American Blade Smith), e tanti paesi europei, lo si deve sicuramente alla qualità degli espositori ma anche all’attrattiva del territorio e alla location in Villa dei Cedri che offre anche la degustazione, oltre che del vino, dello spiedo gigante dell’Altamarca.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *