CORSO FORMATIVO SULL’AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO IN QUATTRO APPUNTAMENTI

Il 4 maggio evento sulle Disposizioni Anticipate di Trattamento

#Belluno – Il Comitato d’Intesa di Belluno in collaborazione con l’ULSS 1 Dolomiti organizza un corso formativo dedicato all’istituto dell’Amministrazione di Sostegno che si terrà in vari appuntamenti tra i mesi di marzo e maggio a Belluno. Sarà un’occasione di riflessione e approfondimento dal punto di vista sociale e giuridico sul ruolo dell’amministratore di sostegno.

Al termine del percorso è previsto un convegno sulle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT), fissato per sabato 4 maggio alle 15 in sala Giovanni XXIII a Belluno con gli interventi dello psichiatra Centro salute mentale dell’azienda ospedaliera di Vicenza dott. Diego Silvestri (anche in rappresentanza dell’associazione “Luca Coscioni”) e del prof. avv. Marco Azzalini (vicepresidente del Comitato etico dell’azienda ospedaliera di Padova).

PROGRAMMA

Il percorso formativo in cinque moduli nella sala riunioni dell’ospedale san Martino di Belluno, dalle 8.30 alle 13.30.

Modulo giuridico-procedurale di sabato 9 marzo. Argomenti: quadro normativo; normativa AdS a confronto con l’interdizione; ruolo del Giudice Tutelare; compiti, responsabilità, prassi operativa del Tribunale di Belluno; rapporti con gli amministratori; iter e prassi; decreti di nomina; diritti e doveri; esempi pratici di atti ed evoluzione giurisprudenziale. Relatori: Ferninando Perugini (giudice tutelare), Daniele Tormen (avvocato del Foro di Belluno)

Modulo giuridico-psicologico per un’azione concreta di sabato 16 marzo. Argomenti: difesa tecnica e obblighi giuridici dei familiari; compiti, poteri e responsabilità dell’AdS; modulistica, relazione e rendicontazione dell’operato; intervento sostitutivo per progetti di cura; ricorso; attività pratiche in cui viene chiesto l’intervento dell’AdS; cura della persona; gestione strumentale del patrimonio del beneficiario e sue implicazioni; aspetti amministrativi e gestionali; testimonianze dirette; volontà testamentarie e dispositive; atti dispositivi per la vendita del bene immobile; ruolo delle organizzazioni di volontariato e del Terzo Settore; elementi di storia del volontariato. Relatori: Stefano Stivanello (notaio), Mariangela Sommacal (avvocato Foro di Belluno), Nicola De Toffol (Csv Belluno).

Modulo giuridico-relazionale di sabato 23 marzo. Argomenti: progetti di vita e comunità; chi può svolgere il ruolo di AdS; rapporti con entità di riferimento; sportelli di tutela giuridica; strumenti legislativi e normativi nazionali e regionali per la promozione della dignità; diritti e inclusione delle persone in condizione di disagio; gestione della relazione e dei conflitti; aspetti motivazionali.

Relatori: Giulia Pontin (psicologa), Alessia Munaro (Comitato d’Intesa), Debora Cecchet (assistente sociale Centro salute mentale ULSS 1 Dolomiti).

Modulo etico e dei servizi istituzionali alla persona di sabato 6 aprile. Argomenti: diritti personali e consenso informato; dichiarazioni anticipate di trattamento (DAT); progetto individualizzato di assistenza e protezione; i bisogni di salute e di sicurezza sociale del beneficiario; aspetti etici della funzione di AdS; etica deontologica; l’AdS come supporto alla persona con disabilità (categorie, inclusione lavorativa, assistenza socio-sanitaria); il ruolo dei centri di servizio assistenziali; la distribuzione della rete dei servizi sanitari e sociali; l’area della salute mentale e la relazione con il soggetto psichiatrico. Relatori: Leopoldo Sandonà (Comitato regionale Bioetica), Massimo Semenzin (psichiatra CSM ULSS 1), Maria Chiara De Bortoli (SIL e servizi sociali ULSS 1).

Modulo pratico-esperienziale di sabato 13 aprile. Argomenti: testimonianze dirette; valori di solidarietà umana e civile; apporto del volontariato; fiducia, fragilità e tecniche di aiuto e relazione; l’importanza dei gruppi per il benessere del beneficiario; verifiche finali e restituzioni; questionari di valutazione e attestati. Relatori: Angelo Paganin (consulente), Giulia Pontin (psicologa), volontari AdS.

ADESIONI

La partecipazione al corso è gratuita ed è rivolta anche ai familiari di persone con disabilità e a chiunque fosse interessato ad approfondire la tematica dell’amministrazione di sostegno anche in vista dell’assunzione volontaristica dell’incarico. Rappresenta inoltre un momento di aggiornamento per chi già ricopre il ruolo di AdS. A chi porterà a termine il percorso verrà consegnato l’attestato di partecipazione per l’iscrizione all’elenco provinciale degli amministratori di sostegno, sottoposto un questionario e la scheda di disponibilità all’assunzione dell’incarico di amministratore. Le iscrizioni vanno presentate entro mercoledì 6 marzo. Le preiscrizioni si possono inviare ad info@csvbelluno.it utilizzando il modello caricato nel sito del Csv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *