Libro su foibe in scuole venete, presidi vs Donazzan: «non può imporlo»

#Veneto – Dopo la presentazione di “Foiba rossa” a Treviso, l’assessore regionale Elena Donazzan annuncia che il fumetto verrà distribuito dalla Regione a tutte le scuole medie superiori venete. Ma, come riporta Alessandro Zago su La Tribuna di oggi a pagina 14, i presidi non sono d’accordo.

«Non può imporcelo, ogni scuola con il collegio docenti e il consiglio di istituto decide in autonomia quali libri usare» spiega infatti Claudio Baccarini, delegato dei presidi della Cgil. «Chi rappresenta le istituzioni deve avere prima di tutto rispetto delle leggi vigenti – insiste invece l’assessore veneto all’Istruzione -. C’è una legge tardiva ma che esiste, del 2004, che istituisce il giorno del ricordo. E in quella legge – conclude – c’è anche la previsione della diffusione della conoscenza del dramma degli esuli istriano giuliano e dalmati nelle scuole».

Fonte: https://www.vvox.it

https://www.valdotv.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *