A Refrontolo apre “Colline di libri”

A Refrontolo apre “Colline di libri”. Ad inaugurare la rassegna è la “Gang Bank” di Gianluigi Paragone

C’è gande attesa a Refrontolo per l’incontro organizzato per mercoledì 29 novembre con Gianluigi Paragone. L’evento apre la rassegna culturale organizzata dall’amministrazione comunale e intitolata “Colline di libri” che porterà in paese da novembre a febbraio quattro scrittori, il primo dei quali è un vero pezzo da novanta, giornalista d’inchiesta e volto noto della televisione.

Gianluigi Paragone prendendo spunto dal suo ultimo libro “Gang Bank” parlerà di soldi, banche e del perverso intreccio tra politica e finanza con particolare riferimento ai meccanismi finanziari messi in atto da istituti di credito e multinazionali. «La finanza non è così difficile come si pensa –spiega Paragone – ogni volta che rateizziamo un pagamento entriamo nel meccanismo finanziario. Il problema è rappresentato dai colossi bancari, dai fondi d’investimento e dalle agenzie di rating che non si limitano ad applicare le loro spietate strategie ma trasformano le nazioni in terreni di caccia. I singoli non possono fare molto, spetta alla politica il compito di riscrivere le regole del gioco per rimettere al centro l’economia reale». Il libro di fatto è un atto d’accusa senza sconti; il giornalista non ha paura di fare i nomi dei colpevoli e di svelarne i misfatti. Ma è anche uno sprone a informarsi e tutelarsi e un appello alla riscossa. A riprendersi, con l’arma della democrazia, tutto quello che ci spetta di diritto.

L’incontro, che sarà condotto dalla giornalista Adriana Rasera, è a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti. L’evento, che si svolgerà presso la Barchessa di Villa Spada in via Capretta n. 2, a partire dalle 20.45 gode del sostegno dell’Amministrazione comunale di Refrontolo, di Ascotrade, del Consorzio BIM Piave Treviso, oltre all’Hotel Contà, Astoria Vini e Libreria Diffusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *