//script di facebook

Rally della Marca, si torna ai grandi numeri

Quasi novanta gli iscritti al terzo appuntamento stagionale del tricolore Wrc

Sono sempre ventiquattrore, ma oggi – solstizio d’estate – è comunque il giorno più lungo dell’anno. Anche per l’attesa spasmodica del Rally della Marca da parte di una moltitudine di appassionati trevigiani. Oggi è giornata di vigilia, a motori spenti. Domani sono in programma le ricognizioni autorizzate sul percorso: dalle 9 alle 12 e dalle 13:30 alle 19 sulle prove di Monte Cesen, Monte Tomba e Castelli; in serata dalle 20 alle 23 si prova il tracciato spettacolo in zona industriale a Bigolino. Venerdì mattina le verifiche, nel pomeriggio lo shakedown a Combai, in serata la partenza ufficiale e il crono spettacolo dello “Zadraring”. Sabato le speciali lunghe e la premiazione in piazza Marconi. INCREMENTI. Il Marca targato Ciwrc, la massima serie nazionale su asfalto, ha avuto 75 iscritti nel 2014 e 2015, 78 l’anno scorso, 89 quest’anno. Un aumento significativo dovuto si spera a due fattori intrecciati: una piccola ma incoraggiante ripresa economica e un format di campionato che piace. Sei gare di prestigio, bei tracciati, buona visibilità, uno scudetto importante. E’ aumentato anche il percorso cronometrato del Marca: 110,20 km nel 2014, 119,28 km nel 2015 e 2016, stavolta sono 125,64. WRC E NON SOLO. Iscritte dodici vetture “world rally car”, ex regine del mondiale di specialità. Otto sono le R5, ovvero millesei turbo di ultima generazione. Sei le Super 2000, tre le Super 1600 e le A8, rabbiose Bmw M3 a trazione posteriore. Per gli addetti ai lavori una serie di sigle specifiche: due R3T, sei R3C, 14 R2B, otto R1B, due R1T, tre A7 e A6, tre K10, tre N4, sei N3 e N2, 1 A0. BOBO VESCOVI. Debutto stagionale proprio al Marca per Roberto Vescovi con la compagna Giancarla Guzzi su Renault Clio Super 1600, vettura Erreffe Motorsport gommata Pirelli. Dopo tanti anni di caccia (e successi) nei trofei monomarca, il driver parmense pensa a una gara di puro divertimento grazie al supporto di Biella Corse e del preparatore Agostino Roda.

Sergio Capretta

Presidente e fondatore Valdo Tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *