//script di facebook

PROGETTO DI PROTEZIONE CIVILE “SCUOLA SICURA”.

“Scuola Sicura” è il nome del progetto sui temi della protezione civile che la Regione propone ai ragazzi delle scuole dell’obbligo. L’iniziativa è stata presentata oggi a Belluno dall’assessore regionale Gianpaolo Bottacin. “Abbiamo promosso questo progetto – ha spiegato l’assessore – con l’obiettivo di fornire le basi per evitare i rischi e incrementare la sicurezza anche nelle scuole attraverso una didattica giovane che sappia unire formazione e divertimento nella convinzione che gli insegnamenti appresi nei primi anni di vita sono quelli che più facilmente i ragazzi ricorderanno anche da adulti”.

Il progetto consiste in una giornata di studio in tema di protezione civile ed è destinato agli alunni delle scuole venete, ma vedrà impegnati sotto il coordinamento dell’Assessorato e della Direzione Protezione Civile regionale, coadiuvati dalle amministrazioni comunali per il raccordo con i gruppi di protezione civile locali, anche i vigili del fuoco “con i quali – ha detto Bottacin – stiamo definendo un protocollo per una collaborazione più sinergica su diverse iniziative” e altri organi ministeriali di polizia.

Durante la giornata tipo saranno illustrate agli alunni le procedure in caso di sisma e di incendio e verranno effettuate delle simulazioni di evacuazione: allarme, avvio procedure, evacuazione, recupero dei feriti da parte dei soccorritori. Successivamente verrà fatta, insieme ai volontari, un’analisi degli errori eventualmente compiuti da alunni e insegnanti e si parlerà anche dei piani comunali di protezione civile. Verranno forniti anche una serie di numeri utili in caso di emergenza. In area esterna all’edificio scolastico saranno poi presentati i mezzi dei volontari di protezione civile e delle forze dell’ordine che abbiano dato la disponibilità alla collaborazione.

“Nei mesi scorsi, in una scuola della provincia di Treviso – ha aggiunto Bottacin -, abbiamo svolto la Giornata Zero; ora l’obiettivo è di dare l’opportunità a diverse scuole in tutta la Regione di partecipare all’iniziativa. Comunicheremo pertanto agli amministratori comunali e alle direzioni scolastiche tramite il MIUR la nostra disponibilità e raccoglieremo le domande di interesse”.

“Affinché il percorso non si fermi alla giornata di gioco-apprendimento, ma divenga fonte di insegnamento duraturo e porti a insegnare agli alunni comportamenti corretti volti a prevenire possibili pericoli e incidenti – ha concluso l’assessore – a tutti i ragazzi verrà consegnato anche un libretto con le principali regole e i rischi da conoscere e anche i riferimenti locali di protezione civile. Il messaggio che vogliamo lanciare è che, di fatto, la protezione civile non sono solo gli uomini in divisa, ma è ognuno di noi”.

A conclusione della presentazione, Bottacin ha colto l’occasione anche per “ringraziare tutti i volontari veneti che a vario titolo, con massima serietà e professionalità, stanno operando in queste settimane in Centro Italia e si stanno distinguendo anche per la loro grande disponibilità e competenza”.

 

Libretto-Scuola-Sicura.pdf

Sergio Capretta

Presidente e fondatore Valdo Tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *