//script di facebook

DONNA SAREBBE STATA COSTRETTA A PARTORIRE IN CASA: ZAIA ORDINA IMMEDIATA ISPEZIONE

“Ho appreso stamane dai giornali bellunesi della denuncia del sindaco di Pieve di Cadore relativa a una signora che afferma di essere stata costretta a partorire nella propria abitazione per presunte carenze del sistema sanitario locale. Per fare chiarezza assoluta e definitiva sul tale fatto, ho immediatamente ordinato al direttore generale dell’Area Sanità e Sociale della Regione di attivare il corpo ispettivo affinché possa produrmi al più presto una relazione su quanto realmente accaduto”

Questo è quando ha dichiarato iol governatore della Regione Veneto, Luca Zaia, che, in seguito, ha aggiunto: “Se emergeranno eventuali colpe, i responsabili andranno individuati e puniti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *