TREVISO VA DI CORSA CON LA MEZZA MARATONA DEI RECORD

Presentato oggi a Palazzo Rinaldi l’evento che domenica 14 ottobre abbinerà la gara sulla classica distanza dei 21 chilometri e l’inedita 10K. Atleti oltre quota tremila, in rappresentanza di 27 nazioni. Al via anche il sindaco Mario Conte. Larga partecipazione femminile: un concorrente su tre apparterrà al “gentil sesso”. Ingresso gratuito ai musei per atleti e accompagnatori. Partenza e arrivo in viale Bartolomeo d’Alviano

Treviso,
8 ottobre 2018 –
Una
mezza maratona colorata di rosa. La Mezza di Treviso lancia il conto
alla rovescia in vista della quinta edizione, in programma domenica 14
ottobre
(start alle 10 da viale Bartolomeo d’Alviano). Organizzata
dall’ex maratoneta azzurro Salvatore Bettiol e da Bettiol
Sport Events
, con la partnership tecnica di Diadora, la mezza
maratona della Marca si prepara per un appuntamento che promette spettacolo:
sarà una gara colorata di rosa (un concorrente su tre è donna) e sempre più
internazionale (27 le nazioni rappresentate al via). Oltre tremila,
complessivamente, gli iscritti. Un evento da record che coniuga sport e
territorio, valorizzando al massimo il fascino di Treviso “città d’acque”.
La manifestazione è stata ufficialmente presentata oggi a Palazzo Rinaldi.
Tra gli intervenuti, oltre a Salvatore Bettiol, il sindaco di Treviso Mario
Conte
, l’assessore allo Sport Silvia Nizzetto, l’assessore
ai Beni Culturali e al Turismo Lavinia Colonna Preti, il delegato
provinciale del Coni Giovanni Ottoni, il presidente del Comitato
regionale della Fidal Christian Zovico e il presidente del Comitato
provinciale della Fidal Oddone Tubia.  “La Mezza di Treviso– ha detto il sindaco Conte -. è un evento che fa ormai
parte della programmazione sportiva della città. Una grande manifestazione
che vogliamo far crescere ulteriormente. Treviso è pronta ad accogliere gli
atleti e gli accompagnatori non solo con le strutture ricettive, ma anche con
la bella iniziativa dell’ingresso omaggio ai musei. Facendo rete e
tenendo presente le esigenze di chi vive la città, il successo è garantito
”.
La provincia di Treviso – ha aggiunto il presidente del
Comitato regionale della Fidal, Zovico è un punto fermo nel
panorama dell’atletica regionale che sta vivendo un momento
particolarmente felice dopo gli ottimi risultati ottenuti nel weekend ai
campionati italiani cadetti. La Fidal non può che stare al fianco della Mezza
di Treviso, sia per garantire l’ufficialità della gara e sia perché
eventi come questi danno un importante contributo alla gestione dei progetti
giovanili realizzati dal Comitato regionale
”.  “Faccio più
fatica oggi ad organizzare di quando ero atleta e correvo 200 chilometri alla
settimana
– ha commentato Bettiol -. La Mezza di Treviso
ha numeri importanti, atleti che arrivano da tutte le parti d’Italia e
anche dall’estero
. Il nostro percorso organizzativo parte
idealmente dalla ‘5 alle 5’, la corsa all’alba che a giugno
ha registrato duemila partecipanti, e quest’anno si allarga alla 10K
che può diventare il primo approccio sulla strada della mezza maratona
. Ringrazio
tutti coloro che corrono al nostro fianco, a partire dai volontari e dalle
amministrazioni comunali che ci supportano perché hanno capito che la portata
dell’evento va ben oltre il fatto sportivo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *