Inaugurata la 74° edizione della Festa dei Marroni di Combai.

Domenica mattina la cerimonia, alla presenza delle autorità. Per il taglio del nastro il sindaco- deputato Angela Colmellere.

La più classica delle giornate autunnali, per una delle manifestazioni più apprezzate e visitate dell’Alta Marca. Domenica mattina è stata inaugurata l’edizione 2018 della Mostra dei Marroni IGP di Combai. Una kermesse che riesce a mantenersi giovane, nonostante i suoi 74 anni, e a proporre di volta in volta novità piacevoli e gustose, che incontrano il favore di grandi e piccini: “Si tratta – ha detto la presidente della Pro Loco di Combai Maria Vittoria Moro – di una festa che impegna per quasi un mese un centinaio di volontari e che trova il supporto dell’intera comunità”.


Ricchissimo il calendario, che prevede per giovedì prossimo un’eccezionale serata gastronomica con i piatti del Ricettario Gourmet: “Abbiamo organizzato una cena, che sarà guidata dai cinque chef che hanno firmato i piatti contenuti nel volume” ha spiegato la presidente, la quale ha pure ricordato l’iniziativa del Torchio solidale, sabato alle 18.30. In collaborazione con le Associazioni d’Arma di Miane, Pro Loco di Miane e Diego Stefani, sarà proposta la rievocazione storica della pigiatura dell’uva. Nell’immediato dopoguerra con lo stesso torchio si produceva un vino, principalmente Verdiso, il cui ricavato era poi distribuito tra i figli delle vedove di guerra; quest’anno si è pensato di tornare ad utilizzare quel torchio e come un tempo destinare il vino in beneficenza: “Abbiamo individuato allo scopo – ha ricordato Maria Vittoria Moro – le scuole elementari e medie del nostro comune”.


Gesto apprezzato dal sindaco Angela Colmellere, che da nove anni non manca alla cerimonia inaugurale della Festa dei Marroni: “E’ sempre una gioia – ha esordito – essere presente, quest’anno nella doppia veste di sindaco e parlamentare. A Roma non smetto di parlare di questa meravigliosa terra e dei suoi abitanti”. Ha quindi preso la parola il presidente dell’Associazione dei produttori del Marrone di Combai IGP, Gianni Pagos, il quale ha ribadito che quella di quest’anno è una buona stagione e che la qualità del prodotto è ottima. Fin dalla sua nascita l’Associazione ha intrecciato rapporti d’amicizia con la Cooperativa di Caprese Michelangelo, sugellando una sorta di gemellaggio; domenica era presente all’inaugurazione una delegazione della cittadina aretina, celebre per i suoi marroni oltre che per aver dato i natali a Michelangelo Buonarroti. Hanno infine portato i loro saluti, il presidente dell’Unpli di Treviso e del Veneto, Giovanni Follador ed il vicepresidente della Provincia, Maurizio Bonotto.


Il tradizionale taglio del nastro ha aperto ufficialmente i festeggiamenti presso il salone delle feste. Sulle rostidore giganti di Combai “gireranno” anche quest’anno circa 120 quintali di marroni. Sono attese 80mila persone.

Fantastica via e dintorni…

Ogni week end torneranno le mostre di arti e mestieri che andranno ad animare le contrade di Combai con la FANTASTICA VIA. Dal mattino alla sera, tutti i sabati e le domeniche sulle bancarelle saranno esposti i prodotti dell’artigianato locale e della gastronomia tipica.
Sabato 13 ottobre, ore 15, passeggiata nel bosco con raccolta dei marroni e laboratorio creativo per i bambini con Maura Nadalin. Cena a base di Gnocchi ai Marroni.
Domenica 14 ottobre, alle 9 passeggiata di otto chilometri in compagnia di Giovanni Carraro. Dalle 10, apertura della Combai Road dedicata ai sapori antichi. Alle 12 apertura della vecchia osteria da Ave Tonet. Alle 15 esibizione del Coro Monte Cimon e spettacoli per bimbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *