Gli Alpini presentano il calendario attività della grande guerra

Nella sede ANA Valdobbiadene, è stato presentato venerdì 7 settembre, il calendario attività delle manifestazioni che la sezione alpini di Valdobbiadene svolgerà a chiusura delle celebrazioni della grande guerra

Valdobbiadene 8 settembre – La sezione Alpini di Valdobbiadene ha presentato il calendario delle attività che si susseguiranno fino a novembre. All’incontro, oltre alla stampa, la presenza dei capigruppo delle sezioni interessate al progetto e le rappresentanze dei cinque comuni coinvolti: Vidor, Segusino, Valdobbiadene, Farra di Soligo e Moriago della Battaglia.

A presenziare la serata, il presidente degli alpini di Valdobbiadene Valentino Baron, che ha elencato gli appuntamenti.

Alcuni di questi sono:

  • Il 28 settembre, proiezione del documentario “I cinque giorni che salvarono l’Italia” nella sede ANA di Valdobbiadene
  • 14 ottobre dono a Mestre dell’olio alla Madonna del Don
  • Il 21 ottobre il raduno sezionale a Bigolino
  • il 3 novembre, la chiusura nazionale del centenario
  • Il 25 novembre, consegna della piastrina del reduce di guerra in Russia

La camminata lungo il fronte austroungarico

Un risalto particolare è stato dato alle camminate che si terranno il 27 e 28 Ottobre. Due percorsi di 9 e 8km che si svolgeranno lungo il percorso del Piave visitando i principali luoghi in ricordo della Grande Guerra.

La prima passeggiata partirà da Segusino alle 9:00, con l’alza bandiera al monumento dei caduti per visitare il monumento al Battaglione Bassano, le trincee ripristinate della Montagnola e proseguire fino a Bigolino davanti al monumento ai Caduti per l’ammaina Bandiera

Nella seconda giornata la partenza sarà a Vidor sempre alle 9:00 con alza bandiera all’ossario di Vidor e visita al cippo del Maggiore Ippolito Banfi; passando per le trincee del Col Marcon ci si fermerà al Cippo Stefanino Curti e, costeggiando l’abbazia di Santa Bona, si visiterà il monumento agli Artificeri fino ad arrivare, utilizzando la pista ciclabile recentemente realizzata, all’Isola dei Morti, luogo di battaglia che vide la fine della grande guerra.

Per ogni punto d’interesse, ci sarà una guida che spiegherà fatti e retroscena del posto, servizio bus navetta, luoghi di intrattenimento e punti di ristoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *