“Pieve Incontra” Pietrangelo Buttafuoco. Si discute di sicurezza e “difesa fai da te”

È ancora un giornalista, il prossimo ospite di “Pieve Incontra”. Pietrangelo Buttafuoco sarà a Pieve di Soligo martedì 10 luglio alle 20.45 per presentare il suo ultimo romanzo “I baci sono definitivi” ed il brillante pamphlet sul tema della sicurezza, intitolato “Armatevi e morite”. Nel corso della serata, che si terrà presso l’Auditorium della Biblioteca, in piazza Vittorio Emanuele II, il giornalista e scrittore siciliano parlerà d’amore e di incontri straordinari nella metropolitana di Roma, ma soprattutto si soffermerà sui “cittadini con la pistola” e su quello che definisce un maledetto imbroglio, che ci rende tutti più esposti, più vittime. Stando a Buttafuoco “abbiamo impegnato secoli di civiltà per ottenere un valore importante: lo Stato ha il diritto e il dovere di assicurare la difesa dei cittadini, che per converso sempre più spesso reclamano il diritto di ammazzare chiunque si avvicini al focolare”. Nel volume sono citati i trevigiani: Tosi, Sernagiotto, il giudice Mascolo ed il quartiere di Santa Bona, esempio di “città fortino” dove Pietrangelo Buttafuoco si è recato da cronista.

Condurrà l’incontro la giornalista Adriana Rasera.

L’ingresso è libero.

Pietrangelo Buttafuoco. Giornalista e scrittore, è tra i più noti intellettuali della destra italiana. Ha scritto per varie testate fra cui Il Foglio, Il Giornale, Panorama, Il Sole 24 Ore. Dal 2005 collabora con Il Fatto Quotidiano e al programma di Minoli Faccia a faccia. È autore di romanzi e saggi di grande successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *